Pierluigi Pardo: “Adesso il Napoli non dovrà cadere nella rabbia, nella rassegnazione e nella polemica”

A Radio Crc nel corso di “Si Gonfia la Rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Pierluigi Pardo, giornalista Mediaset

“Certe cose non succedono solo in Italia, noi siamo malpensanti e le vicende lasciano sempre un po’ di veleno, ma anche in Spagna le polemiche arbitrali non sono mancate in Champions.

Sarò impopolare, ma penso che il Napoli faccia benissimo a tutelarsi perché la quarta giornata non è certo banale visto che giocherà all’Olimpico contro la Roma. Adesso il Napoli non dovrà cadere nella rabbia, nella rassegnazione e nella polemica. A Udine il Napoli non ha perso per colpa dell’arbitro, anche perché il secondo rigore alla moviola probabilmente non c’era, ma se lo dai non è scandaloso: a velocità normale pensavo ci fosse. Il Napoli ha ancora un obiettivo da raggiungere, arrivare secondi o terzi cambia molto.

Quello che sta facendo Sarri è talmente grande che mi spiace venga coperto dalle polemiche. E’ una situazione talmente bella che deve essere urlata al mondo con fierezza ed orgoglio.

Quattro giornate sono tante in assoluto, è una situazione che ti fa star male perché si tratta di una reazione umana seppur sbagliata di Higuain sul secondo giallo che non doveva esserci. Ma se guardo al passato, mi pare che siamo in linea. La cosa migliore da fare è non creare alibi perché il Napoli merita i complimenti per la stagione disputata. Mancano 7 partite e non bisogna rovinare una stagione perfetta”.

Il presente comunicato è stato inviato da Crc. Si declina ogni responsabilità dal contenuto dello stesso

Commenti