Inter, cori razzisti a Koulibaly: curva chiusa per un turno, pena sospesa

Inter, cori razzisti a Koulibaly: curva chiusa per un turno, pena sospesaKalidou Koulibaly in azione contro l’Inter (agf) MILANO – I “buu” di una parte della tifoseria nerazzurra all’indirizzo di Koulibaly nella sfida contro il Napoli costano all’Inter la chiusura della Curva Nord, settore dello stadio da cui sono arrivati i cori. Il club di Thohir, almeno per ora, riesce però ad evitare la sanzione, sospesa per un anno e effettivamente applicata solo in caso di nuovi analoghi episodi. Questa le decisione presa dal giudice sportivo di serie A, Gianpaolo Tosel, che ha constatato come “la maggior parte dei circa seimila spettatori collocati nel settore dello stadio denominato ‘secondo anello verde’ abbia indirizzato al calciatore azzurro Koulibaly un insultante coro espressivo di discriminazione razziale”. La decisione è stata presa soltanto adesso in quanto “parte della relazione dei collaboratori della Procura federale inerente alla gara è stata tardivamente acquisita per carente funzionamento dei mezzi di trasmissione telematica”.
 
3 TURNI A CHIBSAH, 11 SQUALIFICATI PER UN TURNO – In merito alle gare della 15esima giornata di ritorno, invece, il giudice ha squalificato 12 giocatori. Tre turni di stop per Yussif Raman Chibsah (Frosinone) che, oltre alla giornata automatica per l’espulsione dovuta alla doppia ammonizione nel match di ieri contro il Chievo, è stato punti con altri due turni “per avere, al 7° del secondo tempo, all’atto della consequenziale espulsione, rivolto reiteratamente all’arbitro un’espressione ingiuriosa”. Una giornata di squalifica per Diawara (Bologna), Ajeti (Frosinone), Medel (Inter), Sturaro (Juventus), Patric (Lazio), Vitiello e Struna (Palermo), Ranocchia (Sampdoria), Ali Adnan (Udinese), Souprayen e Viviani (Verona). Per quanto riguarda le società ammenda di 15mila euro all’Inter (“per avere suoi sostenitori, al 3° ed al 10° del primo tempo, intonato cori insultanti per motivi d’origine territoriale”), di 3mila euro al Frosinone (“per avere suoi sostenitori, nel corso del secondo tempo, rivolto reiteratamente cori insultanti all’arbitro”), di 2.000 alla Fiorentina (“per avere suoi sostenitori, al 19° ed al 25° del secondo tempo, lanciato nel recinto di gioco, in prossimità di un arbitro addizionale, due accendini”.
serie A

Inter
Protagonisti:

Fonte: Repubblica

Commenti

Questo articolo è stato letto 329 volte