Roma, Baldissoni conferma Totti: “Giocherà ancora con noi”

Roma, Baldissoni conferma Totti: "Giocherà ancora con noi"Francesco Totti (agf) ROMA – La firma ancora non è arrivata, ma ormai è tutto fatto per il rinnovo di Francesco Totti con la Roma. Ad anticipare la fumata bianca è il direttore generale giallorosso, Mauro Baldissoni, intervistato dalla tv ufficiale di Trigoria prima dell’amichevole tra la squadra di Spalletti e gli egiziani dell’Al-Ahly. Parla poi Lucas Digne dal ritiro della nazionale francese e definisce il capitano “meglio di Ibrahimovic”.

BALDISSONI: “TOTTI CON NOI PER TANTISSIMO TEMPO” – “Francesco è il passato, ma non passerà mai visto che comunque continua a giocare nella Roma, e continuerà a giocare nella Roma. Farà parte della nostra famiglia per un tempo ancora lunghissimo in futuro – le parole di Baldissoni -. Totti è irraggiungibile, è una leggenda, e quando si entra nel mondo della favola il confine tra la realtà e l’immaginifico si perde. Francesco va oltre, è un simbolo universalmente riconosciuto, non soltanto della Roma ma anche del calcio”.

DIGNE: “TOTTI MEGLIO DI IBRA” – “Difficile fare paragoni tra Ibrahimovic e Totti, ma Francesco ha giocato tutta la vita nella stessa squadra e questo fa sì che io scelga lui. E’ alla Roma da oltre 20 anni e spero che ci resti ancora”. Sono le parole del terzino giallorosso Lucas Digne dal ritiro della nazionale francese. Dichiarazioni riportate da “Le Figaro” e che faranno sicuramente piacere al capitano della Roma, magari infastidendo Ibrahomovic che nel giorno del suo addio al Psg ha detto “Sono arrivato come un re e me ne vado come una leggenda”. Per Digne la leggenda è Totti. “Quello che ha fatto in questa stagione è stato eccezionale, spero che resti, lui è veramente una leggenda”.

“MERITO LA CONVOCAZIONE DELLA FRANCIA” – Digne poi parla della sua nazionale. “Penso di aver vissuto una stagione positiva, molto intensa e credo che le prestazioni nella mia squadra, così come il misurarmi in un campionato nuovo, mi abbia aiutato a crescere molto”, dice il terzino della Roma che poi spende belle parole per il club giallorosso che lo ha fatto migliorare “sia dal punto di vista difensivo che offensivo, tatticamente si lavora tantissimo e anche grazie alla stagione vissuta con il mio club credo di meritare la convocazione e la Nazionale”. Sul futuro: “Mi piacerebbe restare a Roma, vorrei continuare a giocare con i giallorossi, ma non dipende soltanto da me, sono ancora sotto contratto con il Psg ed è necessario che i due club si mettano d’accordo”, spiega Digne che sa di non essere la prima scelta di Deschamps. “Io lavorerò con tutto me stesso per farmi trovare sempre pronto, Patrice Evra è un ottimo giocatore e con la Juventus ha disputato una stagione impressionante”.

as roma

serie A
Protagonisti:
francesco totti
mauro baldissoni

Fonte: Repubblica

Commenti