Juventus, Mascherano: “Valuto tutto, ma sono voci”. Dani Alves a un passo

TORINO – Il Barcellona si è arreso all’idea di perdere Dani Alves, sempre più vicino alla Juventus. “I blaugrana – scrive il quotidiano As – non si opporranno alla sua partenza”, potendo già contare nel ruolo di esterno destro su Aleix Vidal e Bellerin (quest’ultimo ora parcheggiato all’Arsenal). Oggi Chiellini ha dato in qualche modo il primo benvenuto in bianconero al 33enne brasiliano, destinato a firmare un biennale con opzione per il terzo anno: “Alves? Spero possa giocare tante altre finali di Champions, ma non con la maglia del Barcellona. Non sta però a me dire chi arriverà e chi partirà. Noi siamo comunque contenti, qualche anno fa nessuno voleva venire da noi. Nel medio-lungo termine i risultati li fa la società, non i giocatori. Senza Pirlo e Tevez sembrava che non ci fosse un domani e, invece, non è stato così”. Sulla corsia destra, Marotta dixit, arriverà quasi certamente anche Berardi, per 25 milioni, mentre c’è da risolvere il rebus Lichtsteiner, che ieri ha postato su Instagram un misterioso saluto ai tifosi bianconeri, con retrogusto di addio: “Grazie mille per le grandissime emozioni che mi avete regalato in questi ultimi 5 anni – ha scritto l’esterno svizzero, in scadenza nel 2017 -. Cinque anni e 5 scudetti sono tanta roba. Un abbraccio a tutti, Steph”.

MASCHERANO: “NON SO SE LASCERO’ IL BARÇA ORA, TRA UN ANNO O DUE” – Il “prenotato” Berardi interesserebbe anche a quel Barcellona che vuole impedire il passaggio alla Juventus di Mascherano. Raggiunto un accordo di massima sul fronte dell’ingaggio (triennale a 5 milioni, la stesso stipendio proposto a Pjanic), i bianconeri sperano che ora sia l’argentino a forzare la resistenza blaugrana. Anche con uscite come questa: “Sono circolate delle voci, ma io valuto sempre tutto – ha detto “el Jefecito” alla testata argentina TyC Sports -. Gioco nel Barcellona e sono molto grato a questo club. Ma non posso sapere cosa accadrà in futuro. Chi lavora nel club catalano, da Luis Enrique al direttore sportivo, sa bene cosa penso e conosce i problemi personali che ho avuto nell’ultimo anno. Verrà un giorno in cui tutto finirà. Non so se accadrà adesso, tra un anno, due o tre”.

ÉQUIPE: CONTATTO TRA PSG E MORATA – Finirà a breve, salvo improbabili colpi di scena, l’avventura in bianconero di Morata. Il suo destino è nelle mani del Real Madrid, deciso a far valere l’opzione di “recompra” per 30 milioni e poi rivenderlo al doppio o quasi incassando una corposa plusvalenza. L’Arsenal resta in pole position, però incalzato da quel Psg che secondo L’Équipe negli ultimi dieci giorni avrebbe incontrato ben due volte Juanma Lopez, l’agente dell’attaccante spagnolo. L’eventuale approdo di Morata in riva alla Senna non significherebbe la partenza automatica di Cavani, comunque sorpassato nell’indice di gradimento bianconero da quel Lukaku che ieri ha detto addio all’Everton: “Nella mia testa so già cosa voglio, è arrivato il momento di fare una scelta per migliorare la mia carriera”. Il “made in Italy” non è comunque passato di moda, in corso Galileo Ferraris: doppio incontro oggi a Milano tra il ds Paratici e gli agenti di Caprari e Lapadula, quest’ultimo corteggiato anche da Napoli, Lazio e Genoa. Se son rose… 

serie A

juventus
Protagonisti:
javier mascherano

Fonte: Repubblica

Commenti

Questo articolo è stato letto 339 volte