Milan, Galliani apre a Kovacic. E su Ibrahimovic: “Problema è l’ingaggio”

Milan, Galliani apre a Kovacic. E su Ibrahimovic: "Problema è l'ingaggio"Mateo Kovacic (reuters) MILANO – Champions League e mercato. L’ultimo atto della competizione è un’occasione di incontro ideale tra dirigenti delle “big” del calcio europeo. A maggior ragione da quando questa partitissima è diventata un evento mediaticamente ed economicamente globale. La presenza del Real Madrid, opposto questa sera all’Atletico a San Siro, è un’opportunità in più per il Milan che ha ottimi rapporti con la dirigenza “merengue”, in particolare con Florentino Perez.

KOVACIC POSSIBILE – Galliani tiene vivo l’inseguimento all’ex interista Kovacic: “Vediamo”, dice l’ad rossonero parlando con Mediaset Premium. Una possibilità che resta sul tavolo anche se il croato un anno fa è stato pagato parecchio dal club madridista. Questione economica che diventa quasi proibitiva quando si parla di Ibrahimovic, il cui ritorno viene riproposto ciclicamente da svariate sessioni di mercato senza mai diventare realtà: “Incontri con Raiola ci sono sempre, abbiamo un buon rapporto e lui ha la procura di 4-5 giocatori al Milan: il problema non è incontrare Raiola ma pagare Ibrahimovic”, ammette Galliani.
 
DOPPIO RIMPIANTO – Questa sera i tifosi rossoneri vedranno in finale un ex che al Milan ha deluso, Fernando Torres: “In questo momento ci sono tanti rimpianti, da noi non aveva fatto benissimo e voleva tornare nella sua squadra del cuore. Sono contento per lui, è un ragazzo bravissimo ci sentiamo spesso. Sono contento che torni a giocare una finale di Champions. Oltre che un grande giocatore ha il physique du role, sarebbe stato perfetto per il Milan”. Rimpianti anche per El Shaarawy, rifiorito alla Roma che ora potrebbe esercitare il diritto di riscatto e acquistarlo a titolo definitivo: “La data è 21-22 di giugno, se la Roma vuole riscattare El Shaarawy lo farà, non siamo disponibili ad altre trattative. Se la Roma non lo riscatta il giocatore tornerà da noi e non ci sarà nessun problema”.
 
SPERANZA GIOVANI – In questo momento la speranza del Milan è soprattutto sulla linea giovane, evidenziata dalla linea della finale di Coppa Italia con la Juventus: “Bisogna tornare a vincere, così poi si capirà che in finale di Coppa Italia abbiamo giocato con un portiere del ’99, Donnarumma, un terzino del ’96, Calabria, un centrale del ’95, Romagnoli, e De Sciglio che è del ’92”. A proposito del portiere, secondo il Daily Mail, il club rossonero avrebbe rifiutato due offerte di Chelsea e Manchester United per Donnarumma.
 
BERLUSCONI IMPARA IL CINESE – Intanto Berlusconi scherza sulla trattativa con i cinesi che vivrà un passaggio decisivo nella prima metà di giugno: “Sto trattando con i cinesi per cedere il Milan – dice l’ex Cavaliere a un comizio elettorale secondo quanto riporta Sky Sport – sto studiando anche il cinese, in una settimana ho imparato sette parole”.

milan ac

serie A
Protagonisti:
adriano galliani
Zlatan Ibrahimovic
mateo kovacic

Fonte: Repubblica

Commenti