Inzaghi, le prime dichiarazioni da allenatore del Venezia

“Insieme abbiamo intenzione di percorrere un lungo percorso pieno di successi che ci porterà ai vertici del calcio italiano”. Così, in un italiano un po’ incerto, il presidente del Venezia FC, l’americano Joe Tacopina, ha presentato a Venezia il nuovo allenatore, Filippo Inzaghi. “Se i nostri giocatori – ha esordito Inzaghi – avranno metà della voglia del presidente, arriveremo presto in A. Ringrazio il Milan, a cui sarò legato per sempre, ma Tacopina mi ha convinto a venire qui dopo solo cinque minuti da quando l’ho conosciuto, perché sa trasmettere una carica incredibile”. Il tecnico ha ammesso di aver avuto altre offerte, da categorie maggiori e anche dalla Cina, ma di aver scelto di sposare il progetto del Venezia, “una società che per me, indipendentemente dalla categoria, è da serie A”.

Quanto al dato tecnico, il modulo di partenza sarà il 4-3-3, anche se “non sono fissato: un allenatore bravo non deve essere presuntuoso, ma deve far rendere i suoi giocatori al cento per cento”. “Ho dato alcune indicazioni alla società sui giocatori da prendere, in una rosa da 24-26 elementi – ha spiegato – ma mi fido ciecamente del ds Perinetti per trovare quei giocatori che mi permetteranno di perseguire il mio primo obiettivo: vincere facendo divertire la gente e la società”. Inzaghi diventerà ufficialmente il nuovo allenatore solo alla scadenza del contratto col Milan, il prossimo primo luglio.

Fonte: SkySport

Commenti