Carlo Genta: “Per l’Italia sarà importante vincere stasera, per arrivare al prossimo step con tutta la convinzione possibile”

A Radio Crc nel corso di “Si Gonfia la Rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Carlo Genta, giornalista

“Jorginho sarebbe stato utile all’Italia e avrebbe meritato la convocazione. Il cammino della Croazia non mi sorprende e nonostante qualche assenza, sta facendo cose incredibili. Detto questo, la Spagna resta una bella squadra da vedere, ma non mi sembra l’avversario insuperabile che era un tempo. Questa squadra ha vinto tutto, ma non mi sembra più essere quel mostro a tre teste che era un tempo. Per l’Italia sarà importante vincere stasera, per arrivare al prossimo step con tutta la convinzione possibile e credo abbia fatto bene a non fare calcoli per finire seconda.

Questa è l’Argentina di Messi, ma c’è anche molto di Higuain. E’ la mia nazionale del cuore e sembra avviata sulla strada giusta, ma ad oggi non ha vinto ancora nulla.

L’Italia non è bella, ha una quota di talento inferiore rispetto al passato, ma non credo che gli avversari facciano i salti di gioia nell’affrontarla perché, parliamo di una formazione estremamente fisica, dura e forte in difesa”.

Il presente comunicato è stato inviato da Crc. Si declina ogni responsabilità dal contenuto dello stesso

Commenti