Euro 2016: trionfo storico per il Portogallo, Francia battuta 1-0

Allo Stade de France è andata in scena ieri la finale di Euro 2016: in campo Portogallo e Francia. Al 10′ ci prova la squadra di Deschamps con Griezmann con un colpo di testa, Rui Patricio intercetta e il pallone e spedisce in calcio d’angolo. Successivamente Cristiano Ronaldo si infortuna sugli sviluppi di uno scontro di gioco, al 23′ non riesce a rimanere in campo e chiede la sostituzione. Al 33′ ancora protagonista Rui Patricio, questa volta su una conclusione potente di Sissoko. Nella ripresa, al 65′ ci prova ancora la Francia con Grieazman, che viene servito da Coman con un cross e prova un colpo di testa, il pallone però termina fuori. All’80’ doppia occasione per il Portogallo: prima con Nani e poi con Quaresma che tenta una rovesciata, ma in entrambe le occasioni ci arriva Lloris. Nei minuti di recupero, Francia vicina al gol con Gignac che prova il tiro, ma il pallone colpisce il palo. I minuti regolamentari terminano a reti inviolate e si va ai supplementari, dove nel secondo tempo c’è prima la traversa colpita da Raphael Guerrero cu calcio di punizione, e poi al 109′ arriva il gol vittoria per il Portogallo, firmato da Eder dalla distanza. Trionfo storico del Portogallo, che si laurea campione d’Europa.

IL TABELLINO

Portogallo (4-1-3-2): Rui Patricio; Cedric, Pepe, José Fonte, Raphael Guerreiro; William Carvalho; Renato Sanches (dal 34′ s.t. Eder), Adrien Silva (dal 21′ s.t. Moutinho), Joao Mario; Nani, Cristiano Ronaldo (dal 25′ p.t. Quaresma). (Lopes, Eduardo, Bruno Alves, Ricardo Carvalho, Vierinha, Eliseu, André Gomes, Danilo Pereira, Rafa Silva). All. Fernando Santos

Francia (4-2-3-1): Lloris; Sagna, Koscielny, Umtiti, Evra; Pogba, Matuidi; Sissoko (dal 5′ s.t.s. Martial), Griezmann, Payet (dal 13′ s.t. Coman); Giroud (dal 33′ s.t. Gignac). (Mandanda, Costil, Cabaye, Jallet, Rami, Digne, Mangala, Kanté, Schneiderlin). All.: Deschamps.

Arbitro: Clattenburg (Inghilterra)

Reti: Eder al 4′ s.t.s.

Mariano Potena

Commenti

Questo articolo è stato letto 740 volte