Striscioni contro il presidente De Laurentiis

Ieri sono apparsi, in città, diversi striscioni di contestazione, da parte degli ultrà,nei confronto del patron, Aurelio De Laurentiis, colpevole, a loro dire, di aver condotto un mercato fallimentare. Oltre alla contestazione, però, stavolta,  gli striscioni riportavano, anche, delle minacce. Ecco cosa recitavano le scritte:”Aurelio de Laurentiis, patron del Napoli. “Il tuo progetto è un vero fallimento, prenderti a calci in culo è il nostro intento”, “Adl Pappone”, “Adl vattene” e l’ultimo, che fa il verso al “ti voglio bene”: “Adl t.v.bastonare”. Passi per una civile protesta, ma le minacce no, in questo modo si trascende nella violenza, bella e buona, che non può essere giustificata. Né da parte della società, né da parte del presidente, c’ è stata, tuttavia,  querela, ma , come riferisce il quotidiano partenopeo, “Il Mattino”, gli organi competenti, stanno indagando sulla faccenda.

Commenti

Questo articolo è stato letto 772 volte