Juventus, Chiellini: ”Gonzalo, Pjanic e gli altri per fare la leggenda”

Juventus, Chiellini: ''Gonzalo, Pjanic e gli altri per fare la leggenda''Giorgio Chiellini (agf) TORINO – Benedetta rivoluzione. La Juventus è convinta che la spinta per tagliare il traguardo inedito del sesto scudetto consecutivo, e per andare avanti “fino alla fine” in Champions League, possa arrivare da Higuain, Pjanic e compagnia neobianconera. “I nuovi acquisti ci stanno contagiando con la loro voglia di dimostrare di valere la Juve e i soldi che la Juve ha speso per loro – spiega Giorgio Chiellini a Sky e Mediaset -. Ci hanno dato nuova linfa e voglia di fare qualcosa di leggendario, come ripetono spesso allenatore e presidente. Vogliamo giocarci le nostre chances su tutti i fronti. Solo restando concentrati al massimo in Italia possiamo competere anche in Europa”. Il vicecapitano bianconero festeggia l’arrivo di Higuain, al quale sono bastati otto minuti e mezzo per segnare al debutto con la Juventus, come negli ultimi anni era successo ai vari Tevez, Dybala e Mandzukic. “Abbiamo un parco attaccanti che ci può dare tanto – prosegue Chiellini -. Nessuno ha mai avuto dubbi sulle qualità tecniche e umane di Gonzalo, che si è subito fatto voler bene da tutti. Ha movimenti e doti incredibili, e una cattiveria sotto porta fuori dalla norma”. Buona la prima, insomma: “Siamo contenti del nostro avvio di campionato, non abbiamo sbagliato l’approccio. Anche la Roma si è dimostrata subito pronta, avendo accelerato la preparazione per i preliminari di Champions, mentre Inter e Napoli hanno fatto fatica, come era successo a noi l’anno scorso: speriamo non abbiano il nostro stesso equilibrio nel gestire le difficoltà…”. 

PJANIC IN GRUPPO “VEDE” IL SUO DERBY CONTRO LA LAZIO – Se il “Pipita” insegue il debutto tra i titolari, l’altro grande acquisto dell’estate bianconera, Pjanic, corre verso l’esordio ufficiale assoluto, in occasione dell’anticipo di sabato in casa della Lazio. Smaltiti i postumi della contusione all’anca patita a Villar Perosa, che lo aveva cancellato dall’esordio contro la Fiorentina, oggi l’ex giallorosso è tornato a lavorare in gruppo, sotto lo sguardo della triade Marotta-Paratici-Nedved. “Miralem è un grandissimo giocatore, con qualità diverse da Marchisio e Pogba – ancora Chiellini -. Ha buona tecnica, un ultimo passaggio devastante, grandi capacità balistiche e non è mai facile togliergli la palla dai piedi. Pjanic può fare sia il mediano che la mezzala, deciderà il mister. E’ arrivato con tanta voglia di fare”. CHIELLINI: “SABATO SERVIRÁ UN’ALTRA GRANDE PROVA” – La Juve continua a ripetere e a ripetersi che niente è facile, nulla è scontato e che la concorrenza fa paura eccome. “La Fiorentina è avvantaggiata rispetto a noi, perché non ha cambiato nulla”, diceva venerdì scorso Allegri. “La Lazio ha una rosa di alto livello, è molto temibile, sabato per batterla bisognerà fare una grande partita”, ammonisce oggi Chiellini. La prudenza, del resto, non è mai troppa. A maggior ragione dopo la falsa partenza dell’anno scorso e dopo la prova non proprio luccicante offerta nella ripresa contro i viola di Paulo Sousa. “La Lazio è sempre stata un’ottima squadra di livello medio alto. Sta cercando quel feeling con i tifosi che l’anno scorso è mancato. Il caso-Bielsa ha paradossalmente causato confusione, ma il ritorno di Simone Inzaghi può aiutare la Lazio a far avvicinare i suoi sostenitori. I biancocelesti hanno una rosa di tutto livello. E il ritorno di De Vrij li aiuterà sicuramente a sistemare qualche falla che si era aperta l’anno scorso”.

RENDEZ-VOUS PER MATUIDI, BLITZ PER CUADRADO – Per la falla aperta nel centrocampo bianconero dall’addio di Pogba si cercano sempre i piedi educati e i centimetri di Matuidi. Il nome del francese di origini angolane verrà fatto giovedì, a margine dei sorteggi della Champions League a Montecarlo, la città/residenza dell’agente Raiola. La Juve spera di trovare un’intesa con il Psg intorno ai 30 milioni, altrimenti si fionderà sul connazionale Sissoko, separato in casa Newcastle. L’operazione dovrà essere finanziata dalla cessione di Zaza, valutato 25-30 milioni. Oltre a Wolfsburg e West Ham, sull’attaccante azzurro secondo il Sun sarebbe piombato pure il Southampton, ma bisogna fare attenzione anche a un possibile ritorno di fiamma del Napoli. Un po’ più complicata invece l’operazione Cuadrado, perché il Chelsea e Conte fanno muro, chiedendo la cessione a titolo definitivo oppure il prestito oneroso con riscatto obbligatorio. La Juve tratta il colombiano ad oltranza, esternando un cauto ottimismo. Domani l’agente Lucci tornerà a Londra per ribadire ai Blues la ferma volontà del giocatore di tornare a Torino: basterà?

juventus

serie a
Protagonisti:
giorgio chiellini

Fonte: Repubblica

Commenti