La prima di Sarri: “Non ci accontenteremo”

Parla per la prima volta alla vigilia di una gara di Champions League, Maurizio Sarri, che corona il suo sogno di giocare nella massima manifestazione continentale per club: “Non sono emozionato, né mi accontento, ma giocare la Champions per me è chiudere un cerchio lungo 25 anni”, dice. Sull’avversario: “La Dinamo Kiev è una squadra forte fisicamente ed è capace di imporre un ritmo intenso al match”. Sullo spirito che deve incarnare il suo Napoli: “Quando una squadra si diverte in campo è più facile riesca a fare risultato e a divertire il pubblico”.

E sul girone, uno dei più equilibrati della Champions League, Sarri spiega: “Il nostro girone è l’unico in cui tutte e quattro squadre hanno la possibilità di qualificarsi al turno successivo. La partita di domani sarà molto complicata, come d’altronde è sempre capitato alle italiane quando hanno incontrato quelle ucraine, come lo Shakthar Donetsk”.

Fonte: Sky

Commenti

Questo articolo è stato letto 93 volte