Napoli-Chievo 2-0, Gabbiadini e Hamsik rispondono alla Juve

NAPOLI – Il Napoli risponde prontamente alla Juve e resta a -1 dalla vetta. Agli azzurri è bastato un tempo per liquidare la pratica Chievo. E non certo per demerito dei clivensi. Hamsik e compagni hanno disputato 45′ di altissimo livello, confermando di aver ormai assimilato a memoria gli schemi di Sarri. La sconfitta non ridimensiona, comunque, la squadra di Maran che fino in fondo ha tentato di rientrare in partita, giocando a tratti anche con buona personalità.

HAMSIK LEADER, ZIELINSKI CRESCE – Nella notte in cui ha ritrovato Gabbiadini, a segno dopo 5 mesi, il Napoli si gode un Hamsik sempre più leader e uno Zielinski che si sta guadagnando a suon di corse e belle giocate la maglia di titolare. Se a ciò aggiungiamo una tenuta difensiva sempre più convincente ecco spiegati i motivi per cui la squadra di Sarri ha davvero tutte le carte in regola per poter ambire allo scudetto.

SARRI LASCIA A RIPOSO MILIK – In ottica turnover, Sarri ha riproposto dal 1′ Maggio, Zielinski ed Insigne al posto di Hysaj, Mertens e Allan, e a sorpresa ha concesso un turno di riposo a Milik, dando spazio a Gabbiadini. Sul fronte opposto Maran ha recuperato Dainelli e gli ha restituito la maglia da titolare al centro della difesa affiancandogli Cesar. In mediana, poi ha preferito Radovanovic a Rigoni mentre davanti ha schierato Inglese, lasciando in panchina Pellissier.

IL CHIEVO DURA 20′ – Il Napoli per 20′ ha patito la grande densità del Chievo, bravo a giocare in 20 mt e ad asfissiare le fonti di gioco avversarie. Gli azzurri, però, non si sono impressionati e con gli inserimenti in area a turno dei centrocampisti e dei terzini hanno trovato la chiave giusta per scardinare la difesa gialloblù. Le prime avvisaglie a Sorrentino sono arrivate da una conclusione di Hamsik e un colpo di testa ravvicinato di Gabbiadini.

GABBIADINI SI SBLOCCA, HAMSIK FA 100 IN AZZURRO – L’estremo difensore del Chievo nulla, però, ha potuto al 24′ quando Gabbiadini, smarcato al limite da Callejon, ha indovinato l’angolo opposto con un magnifico sinistro a giro rasoterra. Il Chievo ha alzato il baricentro, è arrivato per la prima volta al tiro (alto) con Castro ma al secondo affondo del Napoli ha incassato il 2-0 (39′): Insigne ha trovato il corridoio giusto per lanciare in area sulla sinistra Hamsik che con un forte sinistro in diagonale ha timbrato il gol n. 100 in maglia azzurra.

FLORO FLORES MANCA IL 2-1 – Nella ripresa il Chievo ha preso con personalità il comando delle operazioni ma il Napoli, pur arretando il baricentro non ha mai tremato. Anzi, di rimessa ha anche sfiorato il tris con un’azione personale di Callejon. Il pubblico del San Paolo ha avuto un solo brivido, al 74′, quando il subentrato Floro Flores, scattato in contropiede, si è presentato solo davanti a reina. Ma l’ex azzurro, per saltare il portiere in uscita ha perso l’attimo giusto per calciare a rete e si è fatto chiudere dal rientrante Koulibaly.

MILIK FALLISCE IL TRIS – Il Napoli ha ringraziato e nel finale, con l’ingresso di Mertens e Milik, ha creato un altro paio di occasioni, mancate dal centravanti polacco, entrato evidentemente in campo poco motivato. Poco male. L’importante è che gol e determinazione li conservi per la sfida con il Benfica di mercoledì in Champions League che già potrebbe essere un importante spartiacque in chiave passaggio del turno.

NAPOLI-CHIEVO 2-0 (2-0)
Napoli (4-3-3): Reina 6, Maggio 6,5, Albiol 6.5, Koulibaly 6.5, Ghoulam 6.5, Zielinski 7, Jorginho 6.5 (23′ st Allan sv), Hamsik 7, Callejon 6,5, Gabbiadini 7,5 (13′ st Milik 5.5), Insigne 6,5 (36′ st Mertens sv). (22 Sepe, 1 Rafael, 2 Hysaj, 19 Maksimovic, 62 Tonelli, 3 Strinic, 42 Diawara, 30 Rog, 4 Giaccherini). All.: Sarri.
Chievo (4-3-1-2): Sorrentino 5.5, Cacciatore 6 (13′ st Izco 5,5), Dainelli 5,5, Cesar 5,5, Gobbi 5, Castro 6, Radovanovic 5.5, Hetemaj 5, Birsa 5 (17′ st De Guzman 6) , Inglese 5,5, Meggiorini 5 (13′ st Floro Flores 5.5). (90 Seculin, 98 Confente, 2 Spolli, 4 Rigoni, 21 Frey, 5 Gamberini, 27 Parigini, 28 Bastien, 31 Pellissier). All.: Maran.
Arbitro: Di Bello di Brindisi 7.
Reti: nel pt 23′ Gabbiadini, 38′ Hamsik.
Angoli: 4-2 per il Napoli.
Recupero: 1′ e 3.
Ammoniti: Gobbi, Koulibaly, Albiol, Cesar, Dainelli e Castro per gioco scorretto.
Spettatori: 20 mila.

serie A

chievo
ssc napoli
Protagonisti:

Fonte: Repubblica

Commenti

Questo articolo è stato letto 242 volte