Pagelle: Atalanta, a Gomez manca solo il gol. Napoli: stonano tutti, il migliore è Maksimovic

Pagelle: Atalanta, a Gomez manca solo il gol. Napoli: stonano tutti, il migliore è MaksimovicDuello Gomez-Zielinski (afp) ATALANTA

BERISHA 7.5: protagonista del primo tempo con tre parate decisive, su Callejon, Ghoulam e soprattutto sulla girata di Milik. Sempre attento anche nella ripresa.
TOLOI 6.5: sbrigativo e insuperabile sui palloni alti, ma se la cava bene anche con il pallone tra i piedi.  
CALDARA 6.5: sempre molto preciso, comanda il reparto arretrato con personalità e autorità.  
MASIELLO 6: commette un solo errore grave, nel recupero, ma Milik non ne approfitta.
CONTI 6.5: lotta su tutti i palloni con un impegno straordinario, lasciando sul campo fino all’ultima delle sue energie.
GAGLIARDINI 6.5: corsa, grinta e personalità, macchiate solo da qualche intervento un po’ rude. Pericoloso anche in un’incursione dalle parti di Reina. Dal 28′ st Pesic 6: tiene qualche pallone e fa respirare la difesa.
KURTIC: si mette a disposizione dei compagni e fa valere la sua esperienza. Prova anche a non buttare il pallone, quando può.
FREULER 6: fa soprattutto il lavoro sporco, correndo e lottando fino alla fine.   
DRAME’ 7: dalle sue parti concede pochissimo e si fa valere anche in attacco, colpendo la traversa con un bel tiro a giro.  
PETAGNA 7: si fa trovare al posto giusto e segna un gol da opportunista, approfittando dell’errore degli avversari. Ma è bravo soprattutto a tenere botta nel duello fisico con Koulibaly. Dal 23′ st GRASSI 6.5: si batte e ha l’occasione per segnare il gol dell’ex in controfuga.
GOMEZ 7: decisivo, anche se non riesce a fare gol. Vince quasi tutti i duelli e mette in grande difficoltà gli avversari con le sue serpentine. Dal 38′ st D’Alessandro sv: porta in avanti un paio di palloni.

NAPOLI
REINA 6: non ha colpe sul gol subito, da posizione molto ravvicinata. Limita i danni con l’aiuto della traversa sul tiro di Dramè ed è fortunato sull’incursione di Gagliardini.    
HYSAJ 5: soffre la freschezza atletica e anche la tecnica di Gomez, che gli scappa più di una volta. Poco aiutato dai compagni.
MAKSIMOVIC 6.5: è il più fresco e forse non è un caso che sia il migliore dei suoi. Non sbaglia nemmeno una chiusura e imposta anche l’azione con buona tecnica.
KOULIBALY 5.5: si fa sorprendere dal cross di Gomez e innesca la carambola che regala il vantaggio all’Atalanta. Poi si batte, ma l’errore resta.
GHOULAM 5.5: meriterebbe di più per la determinazione con cui lotta fino alla fine, ma l’errore nell’azione del gol di Petagna è da matita rossa.     
ZIELINSKI 5.5: nel primo tempo è uno dei migliori, poi cala in maniera sorprendente e difficile da spiegare nella ripresa.  
JORGINHO 5: va quasi subito in debito di ossigeno e sbaglia una quantità insolita di passaggi. Aveva bisogno di riposare.  
Dal 27′ st Gabbiadini 5.5: era convinto di partire titolare e entra con la mentalità giusta, senza però lasciare il segno.
HAMSIK 5: arriva due volte al tiro nella ripresa, senza inquadrare la porta. Aveva finito la partita con il Champions con i crampi, non fermarlo è stato un errore.  
CALLEJON 5: anche lui non si è mai fermato dall’inizio della stagione e accusa tutta in una volta la fatica. Arriva al tiro solo una volta, ma senza impensierire Berisha.
Dal 9′ st Mertens 5: entra molto male in partita, questa volta. Non azzecca un dribbling e fa solo confusione.
MILIK 5.5: il tiro più pericoloso del Napoli in tutta la partita è suo, ma resta solo un episodio. A disagio con le spalle alla porta.
INSIGNE 5: in Champions aveva riposato e dunque non ha alibi. Si fa notare solo per un calcio di punizione fuori misura. Il suo momento negativo continua.  
Dal 34′ st Giaccherini sv: ha bisogno di giocare per ritrovare la condizione, messo sulla fascia non trova il ritmo.
Arbitro RIZZOLI 6: esagera un po’ con i cartellini gialli, senza però commettere errori gravi.  

ssc napoli

atalanta
Protagonisti:

Fonte: Repubblica

Commenti