Pjanic: “La mia carriera un continuo progresso, la Juve vale l’Inter, il Milan, il Napoli”

Il centrocampista bianconero Miralem Pjanic è stato intervistato da “Repubblica“. Ecco le sue dichiarazioni:

«La mia carriera da Metz al Lione e dalla Roma alla Juve è stata un continuo progresso: ogni cambiamento è stato un salto di qualità, anche se la mia bacheca è ancora vuota. A Lione avevano vinto sette campionati di fila, ma con me solo secondi posti. Se succedesse anche alla Juve direbbero che porto male… Il mio addio alla Roma? Era giunto il momento di andar via, ho sempre creduto nel progetto della Società ma negli anni non ho visto una concreta idea vincente. Non potevo aspettare perchè la carriera non dura in eterno.  Non sono un traditore, la mia scelta va capita e la Juventus mi cercava da anni. Totti ha compreso la mia scelta e mi ha detto che avrebbe sì preferito se fossi rimasto a Roma ma che dovevo scegliere io e seguire la mia strada, amerò sempre Roma ma era giusto cambiare … Dopo aver giocato nella Roma sola una maglia non potrei mai indossare quella della Lazio! La Juve vale l’Inter, il Milan,il Napoli! »

Commenti

Questo articolo è stato letto 946 volte

avatar

Tilde Schiavone

Sono una persona che riesce a star bene con se stessa solo se intorno a lei c' è armonia, questo è il motivo per cui cerco di risolvere i conflitti esistenti tra le persone che mi circondano;non amo i gioielli, specialmente quelli costosi, preferisco gli accessori di poco valore; non amo ricevere in regalo i fiori recisi: preferisco ammirarli nei giardini dove compiono il loro naturale ciclo vitale e non nei vasi dove hanno vita breve..Amo il blues,il canto del dolore, e il mio sogno è raggiungere un giorno quei luoghi che lo hanno visto nascere; Amo gli indiani d' america, la loro spiritualità e la loro cultura. non vivrei senza i dolci e la pizza. Sono campanilista, napolista, meridionalista ...maradonista. Adoro gli animali, ritengo che non siano loro le bestie e sono vegetariana. Non mi piace parlare, quel che sento preferisco scriverlo, so esprimermi meglio con una penna in mano anziché dinanzi a un microfono, amo inoltre il folclore della mia terra e cerco, attraverso l' Associazione Culturale Fonte Nova d cui sono Presidente, di preservarlo e diffonderlo ... e duclis in fundo AMO LA MIA NAPOLI, senza se e senza ma, ringrazio Dio perchè ha fatto sì che nelle mie vene scorresse il sangue del Sud!