Ciro Venerato: “Il sesto posto è dovuto più alle scelte sbagliate della società che a quelle tattiche di Sarri”

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Ciro Venerato, giornalista

“Al Napoli darei un 6, a Sarri 9 perchè ha le munizioni ma non ha i cannoni, per cui continua a dare gioco, ma è impossibile chiedergli miracoli e 5 a Reina. Il sesto posto è dovuto più alle scelte sbagliate della società che a quelle tattiche di Sarri. Bisognava prendere un altro portiere e un altro attaccante, anche perché non si può rinnovare il contratto a Sarri e poi imporgli di giocare con Gabbiadini.

Zaza? Mi fanno capire che c’è un’oggettiva difficoltà economica, è una trattativa da valutare non impossibile ma difficile. Per ciò che concerne Pavoletti, con Prezioni si può trattare, ma il problema è il calciatore e ad oggi il Napoli non ha il suo sì. L’idea Defrel è quasi impossibile, l’ad del Sassuolo mi ha informato che il calciatore piace al Napoli, ma il club non lo vende a gennaio.

Mitrovic ha un carattere particolare, qualche settimana fa ha detto che se non avesse fatto il calciatore sarebbe stato un killer. Il Napoli lo sta seguendo e valutando, ma è alternativo a Zaza, Pavoletti e Kalinic. Quest’ultimo difficilmente sarà ceduto. La priorità del Napoli è chiudere l’attaccante, poi si proverà a prendere un terzino”.

Il presente comunicato è stato inviato da Crc. Si declina ogni responsabilità dal contenuto dello stesso

Commenti

Questo articolo è stato letto 629 volte