Empoli, fiducia per Croce. Bellusci: “Noi pronti”

L’Empoli è tornato al lavoro questo pomeriggio in preparazione della sfida contro la Fiorentina nel derby di domenica prossima, al rientro dalla sosta per le Nazionali. Sul capitolo infortunati, tengono ancora banco le condizioni di Croce: il centrocampista, fermato da una lesione muscolare, spera comunque di poter recupero in tempo per la gara contro i viola e gli accertamenti clinici svolti nelle ultime ore hanno dato esito positivo. Martusciello riavrà Croce in gruppo sabato ed è probabile che possa essere completamente a disposizione per il derby contro la Fiorentina. Chi non recupererà sicuramente sarà Zambelli (così come Laurini), mentre Mchedlidze è ancora in dubbio. Rientrerà in Italia nelle prossime ore e lo staff medico dell’Empoli valuterà l’entità dell’infortunio rimediato con la sua Georgia.

Prima dell’allenamento pomeridiano, in sala stampa parola a Giuseppe Bellusci che è rientrato in gruppo nei prossimi giorni e che è pronto per sfidare la Fiorentina: “Si sente che è una gara speciale. Il derby è una partita diversa dalle altre e stiamo cercando di prepararci nel migliore dei modi. Affrontiamo una squadra forte, ma faremo del nostro meglio per provare a regalare una gioia ai nostri tifosi”, commenta il difensore azzurro. Sulla vittoria netta a Pescara poi prosegue così: “Ero allo stadio, ma era meglio se rimanevo a casa visto quanto ho sofferto”.

“Nascono per fare gol e quando non ci riescono possono avere delle difficoltà sul piano mentale. Ne stavano parlando troppo di questo problema – precisa Bellusci sul gol finalmente ritrovato da parte degli attaccanti azzurri – e ci stavamo creando delle pressioni in più. Adesso si sono liberati tutti da un peso, ma eravamo sicuri che sarebbe successo prima o poi. Era soltanto una questione di tempo. Kalinic è un attaccante importante, ha dimostrato di essere completo. Non so se giocherà lui domenica – aggiunge Bellusci sul prossimo avversario da marcare – e manca ancora tanto tempo”.

Fonte: SkySport

Commenti