Chapecoense, il vicepresidente Tozzo: “Le compagne dei calciatori sono disperate: avevano bambini piccoli, è una tristezza troppo grande”


Difficile trovare parole, fin troppo facile sentire il dolore di uno stato d’animo ferito indelebilmente da un’immensa tragedia. Quasi totalmente cancellata dallo schianto aereo che ha portato alla morte di 75 persone, la Chapecoense, attorno a cui tutto il mondo del calcio (e non solo) si è stretto in uno stato di tristezza infinita: l’Atlético Nacional, squadra che avrebbe dovuto affrontare proprio il club brasiliano domani nella finale di Copa Sudamericana, ha organizzato una manifestazione di solidarietà, invitando tutti i tifosi a vestirsi di bianco e a presentarsi davanti allo stadio alle 6.45 locali con una candela per ricordare tutto il gruppo della “Chape” scomparso nell’incidente di stamani.In attesa della futura decisione sull’assegnazione della coppa, che il presidente della società colombiana vorrebbe vedere assegnata alla Chapecoense in memoria dei calciatori scomparsi, a parlare è stato Ivan Tozzo, vicepresidente del club di Santa Catarina, salvatosi dalla tragedia e mai salito su quel volo che non avrebbe più riportato a destinazione i suoi ragazzi: “I giocatori erano così tanto felici, non possiamo credere a ciò che è successo: oggi è un giorno di enorme tristezza – ha dichiarato a “Globo” – e la Chapecoense è una famiglia. In Brasile, per come stavano andando le cose, eravamo la seconda squadra: i calciatori erano la più grande gioia di Chapecò”.Tozzo ha poi toccato uno dei tasti più dolorosi della vicenda: “Qui, le mogli e le fidanzate dei giocatori erano disperate, piangevano. Quasi tutti i calciatori avevano bambini piccoli, è qualcosa di troppo triste. Non sappiamo cosa faremo ora, la Chapecoense deve andare avanti. E dovremo identificare i corpi. Non ci saremmo mai aspettati qualcosa di simile”. http://gianlucadimarzio.com/it/chapecoense-il-dolore-del-vicepresidente-tozzo-e-delle-compagne-dei-calciatori-tutti-avevano-bambini-piccoli-e-una-tristezza-tro

Commenti
avatar

Vincenzo Letizia

Giornalista sportivo, nasce a Napoli il 16/02/1972. Tante le esperienze professionali: collaboratore dei quotidiani “IL TEMPO”, “NAPOLI NORD”, “LA VERITA'”, “DOSSIER MAGAZINE”, “CRONACHE DI NAPOLI”, dei mensili “L’OASI” e “IL VOMERESE”. Corrispondente da Napoli del quotidiano “IL GOLFO”, redattore del periodico “CORRIERE DEL PALLONE”, direttore editoriale del settimanale di scommesse sportive 'PianetAzzurro FreeBet'. Responsabile dei servizi sportivi del “CORRIERE DI CASERTA”. Tra i collaboratori del ‘laboratorio di giornalismo e di comunicazione’ diretto da Michele Plastino. Inviato della trasmissione radiofonica “ZONA MISTA” in onda su CRC targato Italia. Più volte ospite alle trasmissioni televisive “Campania Sport” e “PANE E PALLONE” in onda su Canale 21, “ULTRAZOOM” in onda su TCS, “TRIBUNA Sport” in onda su Televomero, “Sotto Rete” in onda su TLA. Ideatore ed opinionista della trasmissione WEB/RADIO 'MONDO CALCIO' andata in onda sulla Tele5 Napoli tutti i lunedì alle 18,00 e i venerdì alle 21,30. Ha curato ogni sabato pomeriggio, intorno alle ore 16,30, la rubrica radiofonica su 'RADIO PUNTO ZERO' (FM 102.00) 'LA BOLLETTA' all'interno del seguitissimo programma 'Zero Magazine' in onda dalle 16:00 alle 19:00 (su www.rpz.it in Live Streaming). Ideatore e conduttore del programma TV 'CALCIOMERCATO & SCOMMESSE MONDIALI' andato in onda su Area Blu TV durante il Mondiale sudafricano. Opinionista fisso del programma TV 'AREA AZZURRI' in onda tutti i martedì alle ore 21 sul digitale terrestre 'AREA BLU TV'. Ospite fisso della trasmissione "SORRISI E PALLONI" in onda su Radio Punto Nuovo e su Capri Event TV. Opinionista della trasmissione televisiva "NAPOLI CALCIO LIFE" in onda su Capri Event TV e TeleCapri Sport. Autore e produttore della trasmissione televisiva "PIANETAZZURRO TV" in onda su RTN. ATTUALMENTE: presidente dell'associazione giornalistica AGiCaV; direttore editoriale del periodico cartaceo “PIANETAZZURRO” ; direttore generale dell'omonimo portale sportivo www.pianetazzurro.it , del sito di cronaca e intrattenimento www.campaniaveritas.it e della guida gastronomica www.golosando.eu