Nuova Champions, la Uefa va avanti: ecco come funzionerà il nuovo ranking

La UEFA non si ferma: la riforma della Champions League va avanti. Il Comitato Esecutivo della Federcalcio continentale, riunitosi riunito oggi a Nyon, ha infatti proseguito sulla strada del nuovo format, nonostante le proteste delle Leghe: confermate quindi le novità dello scorso agosto (e la possibilità quindi, per l’Italia, di avere 4 squadre qualificate direttamente ai gironi), e in più l’UEFA ha ufficializzato altri dettagli relativi alla lista di accesso e al coefficiente per club, oltre a quelli sugli orari.

La nuova lista di accesso continua a dare alle 55 federazioni la possibilità di qualificarsi alla fase a gironi di entrambe le competizioni. Inoltre tutti i campioni nazionali eliminati nei turni di qualificazione di UEFA Champions League avranno una seconda possibilità nelle competizioni europee accedendo a un percorso campioni dedicato con in palio la qualificazione in UEFA Europa League.

Come funziona il nuovo ranking della Champions League

Come funziona il nuovo ranking della Champions League? Il nuovo coefficiente per club non includerà più il 20% di contributo per il coefficiente delle federazioni nazionali. Questa modifica è stata fatta per evitare di dare un ulteriore vantaggio iniquo alle squadre delle federazioni col ranking più alto e la conseguente penalizzazione dei club con ottime prestazioni individuali ma scarso coefficiente della federazione d’appartenenza. Il coefficiente per club, usato per stabilire la fascia, sarà calcolato sulla base dei risultati degli ultimi cinque anni, in modo da rispecchiare l’attuale forza delle squadre, e non conterrà dei punti bonus per titoli vinti in passato.

Al contempo il coefficiente per club usato per la distribuzione finanziaria coprirà gli ultimi dieci anni e includerà punti bonus per titoli vinti in precedenza. Questa scelta è stata fatta per rispecchiare il contributo a lungo termine dei club vincitori nella promozione e nel successo del brand della competizione. A seguito di una proposta del presidente UEFA, verrà dato un contributo aggiuntivo di 50 milioni di euro dalla UEFA Champions League alla UEFA Europa League. Inoltre un ulteriore contributo di 10 milioni di euro verrà devoluto dalla UEFA Champions League come distribuzione di solidarietà addizionale per le squadre dei turni di qualificazione.

fonte-calcioefinanza.it

Commenti

Questo articolo è stato letto 706 volte

avatar

Tilde Schiavone

Sono una persona che riesce a star bene con se stessa solo se intorno a lei c' è armonia, questo è il motivo per cui cerco di risolvere i conflitti esistenti tra le persone che mi circondano;non amo i gioielli, specialmente quelli costosi, preferisco gli accessori di poco valore; non amo ricevere in regalo i fiori recisi: preferisco ammirarli nei giardini dove compiono il loro naturale ciclo vitale e non nei vasi dove hanno vita breve..Amo il blues,il canto del dolore, e il mio sogno è raggiungere un giorno quei luoghi che lo hanno visto nascere; Amo gli indiani d' america, la loro spiritualità e la loro cultura. non vivrei senza i dolci e la pizza. Sono campanilista, napolista, meridionalista ...maradonista. Adoro gli animali, ritengo che non siano loro le bestie e sono vegetariana. Non mi piace parlare, quel che sento preferisco scriverlo, so esprimermi meglio con una penna in mano anziché dinanzi a un microfono, amo inoltre il folclore della mia terra e cerco, attraverso l' Associazione Culturale Fonte Nova d cui sono Presidente, di preservarlo e diffonderlo ... e duclis in fundo AMO LA MIA NAPOLI, senza se e senza ma, ringrazio Dio perchè ha fatto sì che nelle mie vene scorresse il sangue del Sud!