Milan, Montella: “Supercoppa per Berlusconi”

Centoventi minuti non sono bastati a Milan e Juventus per decidere chi fosse il vincitore finale della Supercoppa Italiana. Poi i rigori. Il volo di un diciassettenne come Donnarumma sul tiro della joya Dybala. Pasalic-gol e lacrime tutte rossonere, solamente di gioia. Il Milan alza il trofeo numero 29 di presidenza Berlusconi, forse l’ultimo. E proprio a Berlusconi va la dedica di chi forse è da considerare come migliore il campo. Perché decisivo, con parate da fuoriclasse. Ecco le parole del portiere Donnarumma nel post.

SuperGigi – “E’ una gioia immensa, non si può descrivere credetemi. Quando ho parato il rigore a Dybala? Non so nemmeno io cosa ho pensato. Sapevamo che avremmo dovuto mettercela tutta ma alla fine ce l’abbiamo fatta e abbiamo vinto meritatamente. Fa piacere vincere con tutti questi italiani in campo ma il merito va a tutti, anche agli stranieri. E’ una gioia immensa. L’abbiamo cercata e voluta. E ce la siamo guadagnata con il lavoro. Dedichiamo questa vittoria al presidente Berlusconi. Montella? Mi sta dando qualcosina in più. Noi lo seguiamo in ogni cosa, ad ogni allenamento”.

Montella al primo trofeo in rossonero – Pochi secondi dopo, anche l’allenatore del Milan Montella, al suo primo titolo in rossonero: “E una bella esperienza, vincere è bello. Così ancora di più! Sono tanto felice per i miei ragazzi. Spero che questo sia il punto di partenza perché abbiamo dismotrato di saper vincere contro una grande squadra come la Juventus. Il presidente Berlusconi ci teneva tantisismo a questa Coppa, e questa vittoria va a lui. Sono contento per lui. Dopo il gol di Bonaventura ci siamo sciolti e abbiamo preso la partita in mano: alla fine abbiamo meritato di vincere. Se Dybala avesse segnato alla fine, poco prima dei rigori, sarebbe stata la beffa”.

Fonte: SkySport

Commenti

Questo articolo è stato letto 178 volte