Siani: “Lunedì è stata la notte dell’orgoglio napoletano”!

Diego Maradona è ripartiti, ieri nel tardo pomeriggio, alla volta di Dubai. La sua tre giorni napoletana si è conclusa felicemente, per la gioia di tantissimi tifosi azzurri. Tuttavia l’eco del suo spettacolo rievocativo e commovente non si è ancora spento.  A tal proposito ha parlato Alessandro Siani, l’ideatore dello show dell’argentino. Queste le esternazioni dell’attore e regista partenopeo, a freddo:

“Quell’amico argentino salutato poche ore fa per chi è nato a Napoli e dintorni non è solo il più grande calciatore del mondo, ma un condottiero, un Masaniello col pallone al piede. Sinistro, s’intende. «Ci ha restituito la voglia di sperare, ci ha fatto scoprire che anche qui si poteva vincere.  Diego ha rappresentato il riscatto di questa città. I napoletani sanno che cosa significa portare a casa il risultato avendo tutti contro, per questo si sono rispecchiati nella sua storia. Nello stesso giorno, quello in cui scoccano i trent’anni dalla vittoria del primo scudetto, il sindaco De Magistris dovrebbe conferire al pibe de oro la cittadinanza onoraria. Stavolta al San Paolo: il luogo che Maurizio Sarri, d’accordo con alcune frange del tifo, ha indicato come la casa di Diego: Lui ha le chiavi. Meglio allo stadio che a teatro», ha detto il tecnico del Napoli. Insomma lunedì è stata la notte dell’orgoglio di Napoli e dei napoletani”!

Commenti