Milan, la Champions è più lontana. Deulofeu atteso in Italia

Milan, Deulofeu consola Montella: "Felice d'essere qui"Montella allarga le braccia (agf) MILANO – Una vittoria nelle ultime 5 partite di campionato, 5 punti su 15 disponibili. Il sorpasso subito da parte dell’Inter oggi pomeriggio. E’ vero che c’è sempre la partita col Bologna da recuperare, ma una vittoria al Dall’Ara, a questo punto, frutterebbe l’aggancio alla Lazio quarta, non più ritorni nelle posizioni nobili che valgono un posto in Champions League.

FRENATA EVIDENTE – La frenata del Milan nell’ultimo mese e mezzo in Serie A è abbastanza evidente. Un rallentamento mitigato solo dalle altre competizioni: Supercoppa e Coppa Italia. La sconfitta col Napoli è la seconda degli ultimi 5 turni dopo quella con la Roma. Due pareggi con Atalanta e Torino. Un unico successo con il Cagliari. Solito approccio rovinoso alla partita. In casa Milan ci si aggrappa alla capacità di reazione, dimostrata ancora una volta quando la partita sembrava compromessa, e all’andamento di una partita giocata per larghi tratti alla pari con un avversario di primo livello come il Napoli. Ma la flessione resta e sta procurando un allontanamento dalle posizioni che abbellivano la stagione rossonera fino a inizio dicembre.

MILAN-NAPOLI, I GOL DELLA PARTITA

SBARCA DEULOFEU – Intanto a Milano è arrivato il primo e forse unico rinforzo della campagna di gennaio, altra sessione condizionata dalla trattativa per la cessione del club ai compratori cinesi (ancora in gran parte coperti da segreto) ormai in corso da mesi senza uno sbocco chiaro in un enso o nell’altro. Si tratta dell’esterno offensivo spagnolo Deulofeu. Dopo le incomprensioni di venerdì con l’Everton, l’affare non è ancora ufficiale, ma solo perché mancano le visite mediche che saranno seguite dalla firma del contratto. L’arrivo del giocatore in Italia dimostra che la situazione si è sbloccata. “Il Milan è un grande club – le prime parole del calciatore – e sono molto contento di essere qui. Sono felice di ritrovare Suso”. E’ un obiettivo gradito a Montella. L’allenatore, al termine della partita col Napoli, si è lasciato andare a una battuta un po’ amara su questa finestra di riparazione: “Cosa mi aspetto dal mercato? Che finisca”. Una frase che segue la polemica a distanza con Sarri sul budget del Napoli.

RINFORZO IN ATTESA DI NIANG – L’Aeroplanino ha individuato la necessità di un rinforzo nel pacchetto degli esterni offensivi. E’ un fatto che la squadra abbia cominciato a frenare in coincidenza con il calo di rendimento di Niang. Solo a Doha con la Juventus e in Coppa Italia col Torino, la mancanza del contributo del francese è stata ammortizzato senza problemi. Ma per il resto alla squadra è mancata quasi sempre la verve del 22enne transalpino. Era successo qualcosa di molto simile anche nella seconda parte della scorsa stagione con Mihajlovic in panchina. Deulofeu dovrà inserirsi presto per far sentire meno questa mancanza, fino a quando Niang non riuscirà a tornare quello delle prime giornate.

milan ac

serie A
Protagonisti:
vincenzo montella

Fonte: Repubblica

Commenti

Questo articolo è stato letto 299 volte