Brescia, Brocchi: “Blanchard? Mi farebbe comodo”

Cristian Brocchi, allenatore del Brescia (Lapresse)

In vista della sfida contro il Frosinone nell’anticipo, l’ex allenatore del Milan ha parlato in conferenza stampa. Sulla formazione: “Mauri gioca dal primo minuto, forse anche Prce perché non ho alternative. Bonazzoli? C’è anche lui”. Sul mercato: “Ci vuole il nome giusto, non certo un difensore qualsiasi…”

Obiettivo tre punti per il Brescia di Brocchi, c’è il Frosinone. Nell’anticipo di venerdì i biancazzurri sperano in un risultato positivo contro una delle squadre più in forma del campionato. Intervenuto in conferenza stampa, l’ex allenatore del Milan ha parlato così tra campo e mercato. Serve il giusto atteggiamento: “Non certo quello che abbiamo visto nella prima mezz’ora con l’Avellino, l’ultima partita. Voglio vedere una squadra che si aiuta a vicenda che lotta, che ha voglia di vincere. E chi avrà la chance di giocare deve sfruttarla bene”

Chi gioca dall’inizio? – Il lampeggiante rosso di solito indica emergenza, e in casa Brescia questa settimana è più di un allarme a farsi sentire. L’emergenza in difesa non è novità, ma stavolta il numero degli assenti aumenta con la squalifica di Arturo Calabresi (difensore). C’è emergenza anche in attacco inoltre, perché oltre ai non convocati Torregrossa e Ferrante, pure Andrea Caracciolo non sta bene. L’influenza che ha colpito l’airone nei giorni scorsi l’ha fatto allenare troppo poco per poter recuperare la migliore forma fisica. E forse proprio in virtù di queste numerose defezioni mister Brocchi potrebbe scegliere, o magari ha già scelto il 3-5-2, o 3-4-1-1 che dir si voglia Tra il serio e il faceto il tecnico di Buccinasco lo butta lì durante la conferenza stampa senza nascondersi, d’altronde gli uomini a disposizione son questi, altri non ce ne sono…Stefano Mauri dal primo minuto? “Si gioca lui”. Franjo Prce titolare? “ Non è di sicuro al 100%, ma non ho alternative in difesa…” Attacco con Bonazzoli? “Ci sarà lui”. 

Differenze tra Brescia e Frosinone. Poi il mercato… – “Abbiamo due rose diversi, ma non per questo dobbiamo sentirci battuti prima di giocare. L’intenzione è quella di dare filo da torcere ai nostri avversari come abbiamo già fatto in passato con altre ottime squadre”. Su Blanchard: “Lo sappiamo che un difensore esperto è quello che ci vorrebbe, mi farebbe comodo in questo momento. Ma ci vuole il nome giusto, non certo un difensore qualsiasi…”.

Fonte: SkySport

Commenti