Napoli-Palermo 1-1: azzurri fermati da Nestorovski, niente aggancio alla Roma

NAPOLI – Il Napoli spreca un’occasione grossa come una casa. Nel giorno in cui la Roma di Spalletti cade al Ferraris contro la Sampdoria, la squadra azzurra scivola in casa contro il Palermo, penultimo in classifica, perdendo così l’occasione di agganciare il secondo posto dei giallorossi e allontanare la pressione dell’Inter, ora ad appena 3 punti. Al San Paolo finisce 1-1 in una serata in cui il vero protagonista è Posavec, giovane portiere croato, che stoppa i padroni di casa con una serie di parate difficilissime, ma decreta il pari di Mertens con una papera clamorosa su un tiro centrale.

LE PAGELLE

NAPOLI DOMINA, MA A FAR FESTA E’ IL PALERMO – C’è da dire, però, che il Napoli questa partita l’ha letteralmente dominata giocando quasi tutta la gara nella metà campo siciliana. Se proprio si vuole rimproverare una cosa a questa squadra, allora si potrebbe parlare di un approccio iniziale morbido, forse perché di fronte c’era il disastrato Palermo. Del Napoli visto a San Siro solo una settimana fa nei primissimi minuti nemmeno l’ombra e Nestorovski alla prima (e unica!) occasione l’ha messa dentro tornando al gol dopo otto domeniche d’astinenza. Un punto che brucia in casa Napoli, un punto che sa di speranza in casa rosanero. L’arrivo di Diego Lopez in panchina stava per coincidere con una vittoria che sarebbe stata fondamentale per la corsa salvezza. Il successo del Crotone sull’Empoli ha riacceso una piccola speranza in chiave salvezza, purché si inizi a fare risultato.
 

NESTOROVSKI FA SOGNARE IL PALERMO – Partenza lenta del Napoli che dopo 5′ paga l’approccio forse troppo blando alla gara: cross dalla destra di Rispoli e colpo di testa di Nestorovski sul quale Reina non può nulla. La rete suona la sveglia in casa azzurra che si riversa letteralmente nella metà campo rosanero. All’8′ Callejon si divora un gol a porta vuota mandando alto sopra la traversa, due minuti più tardi Posavec con il piede sinistro devia sul palo una conclusione da posizione defilata di Mertens. L’estremo difensore del Palermo ci mette i suoi guantoni sia al 25′ quando Callejon prova a servire Mertens al centro dell’arietta, sia un minuto più tardi quando respinge con i pugni un diagonale da posizione defilata del belga. Quello del Napoli è un assedio, il Palermo si oppone come può e alla fine riesce ad arrivare all’intervallo avanti 1-0.

POSAVEC LA COMBINA GROSSA – Nella ripresa il Napoli riparte da dove aveva lasciato, ovvero dall’assalto alla porta di Posavec. Il portiere croato prima dice di “no” a Insigne, poi con un colpo di reni nega la gioia del gol a Ghoulam che ci prova direttamente dalla bandierina, ma al 21′ la combina grossa quando, su una conclusione centrale di Mertens dal limite, chiude male in presa e la palla gli passa sotto le gambe facendo le esplodere il San Paolo che da quel momento in poi diventa una bolgia. La disperazione dura pochi minuti, perché al 30′ il giovane numero uno rosanero torna protagonista su un tiro velenoso di Zielinski deviato da Gonzalez. Nel finale è ancora Napoli contro Posavec. Hysaj ci prova da posizione defilata trovando la deviazione in angolo dell’estremo ospite. Al 42′ colpo di testa di Pavelotti, centrale e parato. Al 44′ Callejon, imbeccato sul secondo palo da Zielinski, trova l’ottimo riflesso ancora di Posavec. Allo scadere Goldaniga entra durissimo sui piedi di Mertens e per Celi non ci sono dubbi: rosso diretto e Palermo in 10. In pieno recupero Insigne ha sul piede il pallone del 2-1, ma a pochi passi dalla linea di porta manda sul fondo. E’ l’ultima emozione di una partita decisa nel bene e nel male da Posavec che sarebbe il migliore in campo se non fosse per quella papera che ha permesso al Napoli di pareggiare.

NAPOLI-PALERMO 1-1 (0-1)
NAPOLI (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Maksimovic, Ghoulam; Allan (9′ st Zielinski), Jorginho (18′ st Pavoletti), Hamsik; Callejon, Mertens, Insigne. A disposizione: Rafael, Sepe, Giaccherini, Maggio, Chiriches, Gabbiadini, Rog, Diawara. Allenatore: Sarri.
PALERMO (4-3-3): Posavec; Rispoli, Gonzalez, Goldaniga, Pezzella; B. Henrique, Jajalo, Chochev; Quaison (44′ st Morganella), Nestorovski (46′ st Sunjic), Trajkovski (15’st Aleesami) . A disposizione: Marson, Guddo, Andelkovic, Silva, Embalo, Cionek, Balogh, Lo Faso. Allenatore: Lopez.
ARBITRO: Celi di Bari
MARCATORI: 5′ pt Nestorovski (P), 21′ st Mertens (N)
NOTE: Ammoniti: Quaison (P), B. Henrique (P), Jajalo (P). Espulsi: al 44′ st Goldaniga (P) per fallo di gioco. Angoli: 14-2 per il Napoli. Recupero: pt 2′, st 5′.

ssc napoli

serie A
Palermo calcio
Protagonisti:

Fonte: Repubblica

Commenti