Vicenza, Bisoli: “Peccato. Gruppo fantastico”

Pierpaolo Bisoli, allenatore del Vicenza (Getty)

“Loro due tiri in porta e due gol, noi fermati da un grande portiere. Ho un gruppo di ragazzi spettacolare e non smetterò mai di ringraziarli perché danno davvero tutto, se giochiamo così presto il campo ci darà ragione e ci salveremo”, ha detto l’allenatore

Si interrompe la serie positiva del Vicenza di Pierpaolo Bisoli, la formazione biancorossa viene sconfitta dal Bari al San Nicola con il risultato di 2-1. Nell’ultima partita di giornata in Serie B la squadra veneta viene fermata dai gol di Floro Flores nel primo tempo e dell’ex Galano all’86’. Inutile la rete di Ebagua del momentaneo pareggio. Il Vicenza rimane dunque fermo a 27 punti in classifica ma l’allenatore della squadra – al termine del match – si dice comunque soddisfatto da quanto mostrato dai suoi calciatori. Ecco le sue parole ai microfoni di Sky Sport.

“Penso che il migliore in campo sia stato il portiere del Bari – ha detto l’allenatore – credo che abbia fatto quattro miracoli incredibili e sull’1-1 abbiamo avuto la palla della vittoria ma ci è stata praticamente tolta dalla porta. Loro, poi, hanno fatto due tiri in porta in novanta minuti e sono arrivati due gol. Abbiamo tenuto sempre i ritmi alti e abbiamo condotto noi il gioco. Mi dispiace uscire da qui sconfitto perché il Bari è una squadra che è stata sicuramente costruita per puntare al vertice della classifica e per dominare il campionato. Noi siamo venuti qui consapevoli della nostra forza e ho visto davvero un grande Vicenza che deve salvarsi, perché il nostro primo obiettivo resta quello di mantenere la categoria, ma penso che se continuiamo così ci siano delle buone possibilità di raggiungerlo”.

“E’ stata una partita un po’ stregata, la legge dell’ex poi si sa… Bisogna saperla accettare con grande tranquillità. Mi dispiace soprattutto perché oggi noi meritavamo come minimo la vittoria visto come abbiamo condotto la partita, dispiace per tutto quello che hanno dato i ragazzi, che hanno fatto davvero una grandissima gara e tornano a casa con zero punti. Sabato scorso siamo stati recuperati al 97’ e quindi il rammarico c’è perché questo è il secondo turno in cui ci manca qualche punti. Abbiamo sempre detto che dobbiamo salvarci il prima possibile e giocando con questa continuità riusciremo prima o poi ad avere anche ragione, magari senza trovare un portiere miracoloso che ci blocca tutto quanto… Sicuramente le porteremo a casa. Ho un gruppo di ragazzi spettacolare e non smetterò mai di ringraziarli perché danno davvero tutto e quindi se tutti dicono che noi non giochiamo a calcio possiamo dimostrare di poter dire la nostra. Il Bari secondo me oggi ha sofferto le pene dell’inferno contro la mia squadra”.

Fonte: SkySport

Commenti

Questo articolo è stato letto 277 volte