Milan, Montella: “Orgoglioso dei ragazzi. Bacca…”

Orgoglio rossonero – Ripartire dall’impresa di Bologna. Messaggio chiaro quello lanciato da Vincenzo Montella alla vigilia della sfida dell’Olimpico: “Contro la Lazio servirà lo stesso spirito che abbiamo messo in campo contro il Bologna. Affronteremo una squadra molto fisica, quella che ha segnato di più su situazioni da calcio piazzato. La formazione di Inzaghi ha il giusto mix tra giocatori giovani e più esperti, sarà una sfida molto difficile e stimolante. Noi comunque dobbiamo solo pensare al nostro cammino. Sono orgoglioso della mia squadra, sono orgoglioso di allenare questi ragazzi. Abbiamo obiettivi importanti e per raggiungerli serve lo stesso spirito messo in campo contro il Bologna”, le parole di Vincenzo Montella in conferenza stampa.

Singoli e formazione – L’allenatore del Milan si sofferma poi a parlare di alcuni singoli e delle possibili scelte di formazione. “Schierare un tridente composto da Ocampos, Deulofeu e Suso è una possibilità. Ci sto pensando, sto valutando diverse soluzioni. Bacca? E’ un giocatore importante e il mio compito è quello di farlo rendere al meglio: se non lo fa, la colpa mia. In passato ha fatto meglio rispetto alle ultime gare e non solo in termini di gol. Non so se sarà titolare contro la Lazio, non mi piace anticipare la formazione. Deulofeu? Nessuno se lo aspettava. Va bene premiare mediaticamente il suo momento, ma io voglio premiare anche il lavoro degli altri”, le parole di Montella. Che parla poi di Lapadula: “E’ un guerriero, so che quando scende in campo dà sempre il 100%. Lo vedo un po’ in calo, forse avrebbe bisogno di giocare di più per rendere al meglio: ma so di poter contare sempre su di lui. Formazione? Ho un dubbio a centrocampo e uno in attacco”.

Focus sulla difesa – Contro la Lazio ci sarà ancora spazio per Vangioni, protagonista di una buona prova con il Bologna: “Ha dimostrato grande professionalità. E’ arrivato con un infortunio muscolare, poi è rientrato e ha impiegato un po’ ad adattarsi al nostro calcio. Poi si è fatto male e ha perso un altro mese. Se fosse stato un destro avrebbe avuto più possibilità di giocare. Abbiamo deciso di tenerlo insieme alla società, ora sta dimostrando le sue qualità anche in una situazione difficile”, ha spiegato Montella. Che poi ha parlato anche di Paletta, assente contro la Lazio per squalifica: “Contro la Sampdoria ha fatto la migliore partita della stagione, ma poi ha fatto un errore sul rigore. Ha giocato tanto, sta facendo una grande stagione. Gustavo Gomez sta crescendo. Contro la Lazio sarà una sfida importante per l’Europa, ma non decisiva. Noi dobbiamo pensare a portare avanti i nostri principi di gioco”, ha concluso Montella.

Fonte: SkySport

Commenti

Questo articolo è stato letto 166 volte