Oddo, l’addio al Pescara è commovente: “Scusate”

Dalla gioia della promozione in A, all’esonero. L’ormai ex allenatore della squadra abruzzese, saluta i suoi tifosi: “Grazie di tutto. Avrei voluto aiutare la squadra a raggiungere l’obiettivo prefissato, non ci sono riuscito. Scusate”

Dalla gioia della promozione in A, a una stagione complicatissima, chiusa prima del tempo con il suo esonero. Nel giorno dell’ufficialità del suo addio al Pescara, Massimo Oddo si lascia andare su Instagram a un lungo post commovente. “Il calcio spesso regala grandi gioie, momenti indimenticabili e intense emozioni. Un mix di sentimenti che ci porta ad amare questo sport e a viverlo con grande passione. In questi anni a Pescara – spiega – ho avuto la fortuna di vivere tutto questo. Di gioire con la mia città, con la mia gente, ma anche di soffrire con loro”. La scorsa stagione è stata fantastica: “Un percorso bellissimo iniziato con una promozione sfiorata, proseguito poi con una stagione straordinaria che ci ha portato meritatamente in Serie A, a confrontarci con grandi realtà e grandi squadre”.

L’esonero – “Un percorso che termina oggi, dopo mesi difficili, durante i quali avrei voluto fortemente aiutare questa squadra a raggiungere l’obiettivo prefissato. Non ci sono riuscito – aggiunge – e per questo chiedo scusa alla città e ai pescaresi che, nonostante tutto, non hanno mai fatto mancare il proprio sostegno alla squadra. Voglio ringraziare di cuore il mio staff, tutti i giocatori con i quali ho condiviso questa avventura e tutte le persone che lavorano con grande professionalità e dedizione ogni giorno all’interno del Pescara calcio”. Poi un grazie al suo presidente Sebastiani: “Per avermi dato la possibilità di iniziare una nuova carriera, quella di allenatore, ma soprattutto per avermi regalato la gioia immensa di guidare la mia squadra del cuore. Con affetto Max Oddo e sempre #forzapescara”.

Fonte: SkySport

Commenti

Questo articolo è stato letto 232 volte