Roberto Insigne: “Sarri è un maestro di calcio, mi ha insegnato tanto. Sogno Lorenzo capitano del Napoli”

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Roberto Insigne, calciatore del Latina

“Ci ha messo un pò di tempo, ma finalmente Lorenzo è diventato un leader del Napoli. Stamattina l’ho chiamato per fargli doppi auguri, per la doppietta di ieri e per il figlio che oggi compie 2 anni. Tutti vogliamo vedere Lorenzo capitano del Napoli, è un sogno e mi auguro che possa rinnovare per lui e per il Napoli che farebbe fatica a trovare un calciatore come Lorenzo. 

Contro il Real Madrid mi sono emozionato tantissimo, il San Paolo era bellissimo e mi sono sentito orgoglioso di essere napoletano, a prescindere dal risultato. E’ stato bello anche vedere il Real Madrid in grande difficoltà nel primo tempo. 

Non sono ancora riuscito a sbloccarmi al Latina e infatti mi dispiace, ma arriverà il momento. Sono in prestito al Latina poi tornerò a Napoli a giugno e spero di restarci. Con Sarri il rapporto è bellissimo, lui è un maestro e sono stato fortunato a stare con lui che mi ha insegnato tanto. Speravo che mi buttasse dentro perché con Sarri tutti gli attaccanti segnano tanto. 

Sono fiducioso: il Napoli vincerà la coppa Italia e credo che riusciremo a prenderci anche il secondo posto in campionato, anche perché ad oggi nessuno gioca meglio del Napoli. Lorenzo ha un rapporto particolare con Sarri e spero possa restare molto perché abbiamo bisogno di lui”. 

Il presente comunicato è stato inviato da Crc. Si declina ogni responsabilità dal contenuto dello stesso

Commenti

Questo articolo è stato letto 855 volte