Lione, Tolisso: “Contro la Roma per attaccare”

Il centrocampista francese, in gol nel 4-2 dell’andata, indica la strada ai propri compagni per riuscire a resistere al tentativo di rimonta che la Roma tenterà nella partita di domani. “Il Psg insegna, dovremo essere aggressivi e evitare di rimanere troppo bassi. La Juve? E’ un passo avanti rispetto ai giallorossi”. Attesi intanto nella capitale 400 tifosi francesi

A Roma per fare la partita e attaccare i giallorossi. Non ha dubbi Corentin Tolisso su quello che dovrà essere l’atteggiamento del suo Lione nel ritorno degli ottavi di Europa League, nel quale i francesci paertiranno dal vantaggio di 4-2 accumulato all’andata: “Abbiamo buone speranze per il ritorno di Europa League dopo il secondo tempo giocato a Lione, ma dovremo avere la stessa filosofia di gioco: se aspetteremo l’avversario difendendoci sarà dura”

Il Psg insegna – Sull’ipotesi ‘remuntada’, come ha fatto il Barcellona sul Paris Saint  Germain, il giocatore francese, intervistato dal quotidiano ‘Le  Progrès’ aggiunge: “Sarà meglio se facciamo il nostro gioco. In attacco, il nostro potenziale è importante. Abbiamo visto cosa è successo al Psg che è rimasto molto basso. La nostra ambizione è  quella di arrivare lontano in questo torneo ma ci sono diverse buone squadre, tra cui il Manchester che credo sia il favorito, arriva dalla Champions, per questo può puntare al titolo”.

La Juve è un’altra cosa – Nella fase a gironi della Champions l’Olympique Lione ha già affrontato la Juventus, a Tolisso viene dunque chiesto un confronto  tra le due squadre: “Senza nulla togliere alla Roma ma la Juventus è in testa al campionato, penso sia un passo avanti. Davanti abbiamo degli ottimi giocatori, dobbiamo basarci su questo. Le voci di un  addio al Lione a fine stagione? Ho letto ma io sono concentrato su questa stagione. La Juventus? Non voglio parlare del futuro, ho un contratto col Lione fino al 2020”.

Fonte: SkySport

Commenti

Questo articolo è stato letto 193 volte