Gli interventi di Pierluigi Pardo, Sandro Sabatini e Ciro Venerato a Radio Crc

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Pierluigi Pardo, giornalista

“Ventura sta costruendo una squadra che da qui ai prossimi 5 anni può essere molto competitiva. Non qualificarsi ai Mondiali sarebbe una tragedia sportiva per noi che non siamo proprio abituati a pensare ad un Mondiale senza l’Italia. Il lavoro di costruzione di Ventura è positivo, ci sono giovani interessanti e lui è il tecnico giusto per il progetto Italia. 

Il nervosismo di Spalletti è probabilmente il presagio di un addio, quello di Allegri è fisiologico mentre per quanto riguarda Sarri c’è un’abitudine al lamento che ci può anche stare come strategia, ma non deve diventare un alibi. Ogni società ha il dovere di farsi sentire dalle istituzioni, ma lamentarsi pubblicamente non deve diventare un alibi. 

Il Napoli non sa addormentare le partite e questo rende la squadra talvolta fragile”. 

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Sandro Sabatini, giornalista

“Ammiro Sarri come allenatore in tutto perché è bravissimo e non ha difetti a parte il fumo, le parolacce e ogni tanto gli alibi. Sarri e Allegri si equivalgono dal punto di vista tecnico, il secondo però sta più attento a quei dettagli che per alcuni non significano nulla e per altri invece “l’arbitro fa il monaco”.

Nelle risposte di Insigne mi pare ci sia un’attesa triste di quello che sarà l’incontro per il rinnovo del contratto. Da piccolo ha rinunciato a dei soldi pur di restare nel Napoli, ma adesso vorrebbe quello che gli spetta e che altre squadre gli propongono”. 

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Ciro Venerato, giornalista Rai

“In questo momento tra Insigne e il Napoli non è tutto rose e fiori. Lorenzo sia domenica che oggi ha confermato che non c’è accordo e che spera nell’accordo perché lui ha fatto il massimo. Non ha lanciato parole interpretabili, ma segnali chiari. 

Mario Rui è un nome da tenere in caldo perché è un calciatore abbordabile, se andasse via Ghoulam non so se il Napoli voglia prendere una calciatore europeo. L’Atletico Madrid continua a seguire Ghoulam”

I presenti comunicati sono stati inviati da Crc. Si declina ogni responsabilità dal contenuto degli stessi

Commenti