Totti, pallonata a Wallace. Anderson: “Co…”

Strascico polemico del derby di Roma: in un video postato da un profilo Instagram si vede il capitano della Roma lanciare una leggera pallonata verso Wallace, che viene colpito sulla spalla. Tra i vari commenti al post anche un insulto scritto da Felipe Anderson che però poteva essere indirizzato anche a un altro tifoso giallorosso

Che il derby non finisca mai, soprattutto a Roma, è cosa nota. Se poi in mezzo ci si mette anche il peso di una qualificazione in finale di Coppa Italia, allora gli strascichi polemici sono destinati a proseguire per giorni. In mezzo questa volta ci sono finiti Totti e Felipe Anderson, con Wallace suo malgrado come attore non protagonista. Tutto parte da un video, rilanciato oggi dal profilo Instagram di Laziopress, nel quale si vede il capitano della Roma colpire la spalla di Wallace con una leggerissima pallonata nell’atto di restituire la palla alla Lazio per una rimessa laterale. “Ed ecco l’esempio di sportività e lealtà del capitano della Roma”, il commento al post dell’account. 

Ovviamente il video ha scatenato una lunga serie di commenti da parte dei tifosi di una e dell’altra squadra, tra i quali però è spuntato anche un insulto che non poteva passare inosservato: un “co….ne” scritto non da un sostenitore qualsiasi bensì da Felipe Anderson in persona, come certificato dal profilo Instagram verificato ‘f_andersoon’ che vanta oltre 236mila followers. Il dubbio però è che si possa trattare di un epiteto rivolto non al capitano della Roma ma a un tifoso che aveva precedentemente commentato il video della pallonata con un “Bravo capitano, dovevi tira’ più forte”. Insomma, un battibecco puramente virtuale. Che probabilmente si chiuderà qui, ma che si va a sommare a quei piccoli episodi sparsi (l’acqua di Strootman a Cataldi, i calzini di Lulic e Rudiger, il litigio tra Tare e lo stesso difensore tedesco) che continueranno ad alimentare sempre di più la rivalità recente delle due squadre. In attesa dell’ultimo episodio della saga stagionale del prossimo 30 aprile. 

Fonte: SkySport

Commenti