Genoa, Mandorlini non si sente a rischio: ”Uniti per uscire da questo momento”

Genoa, Mandorlini non si sente a rischio: ''Uniti per uscire da questo momento''(lapresse) GENOVA –  “Il mio futuro non conta, è importante che i giocatori e la gente tornino a sorridere. Adesso basta parole, servono i fatti e dobbiamo essere tutti uniti per uscire da questo momento”. Settimana delicata in casa Genoa dopo lo 0-5 subito domenica scorsa dall’Atalanta: Andrea Mandorlini non pensa al possibile esonero (in caso di ko a Udine potrebbe tornare Juric), ma alla soluzione per uscire dalla crisi.

“UDINESE RICCA DI TALENTO” – Testa quindi esclusivamente all’Udinese: “Ormai è diventata la squadra di Delneri – ammette Mandorlini -: solida e fisica nel modo di proporsi e coprire il campo. Si sta comportando bene e vive un momento positivo con giocatori ricchi di talento come nella tradizione del club”. In questa situazione già difficile, il calendario non strizza l’occhio al Grifone: dopo la trasferta in Friuli, ci saranno Lazio e Juventus. “Pensiamo a fare un passettino alla volta con un calendario tosto. Non possiamo nascondere che stiamo soffrendo sotto il profilo psicologico, fisico e per l’andamento. Possiamo superare tutti insieme questa fase senza vergogna, con grande umiltà e spirito di sacrificio. Questo sta alla base del lavoro quotidiano e nelle partite. Questo è quello che mi chiede la società. I chiacchiericci invece contano zero. Si va in una sola direzione tutti insieme”.

TORNA VELOSO, OUT TAARABT –  Possibile qualche novità di formazione. “Qualche nuovo innesto, come Morosini, potrebbe esserci. O qualcun altro. Gli interpreti sono importanti, ma conta di più lo spirito di gruppo. Anche il modulo conta relativamente rispetto all’applicazione dei sistemi. Come avevamo visto all’inizio, i risultati sono la medicina migliore. Dobbiamo portare a casa l’obiettivo e trovare soluzioni prima possibile”, dice Mandorlini che può contare sul ritorno a centrocampo su Miguel Veloso: “E’ in condizioni discrete e gli parlerò ancora per vedere se schierarlo dall’inizio o in corsa”. Questa la lista dei 24 convocati: 3 Gentiletti, 4 Cofie, 5 Izzo, 8 Burdisso, 9 Simeone, 10 Ntcham, 11 Palladino, 14 Biraschi, 15 Hiljemark, 16 Beghetto, 21 Orban, 22 Lazovic, 23 Lamanna, 24 Munoz, 27 Pandev, 30 Rigoni, 32 Morosini, 38 Zima, 44 Veloso, 64 Pellegri, 83 Rubinho, 93 Laxalt, 94 Cataldi, 99 Ninkovic. E’ rimasto a casa Taarabt a causa di un affaticamento muscolare.

genoa

serie A
Protagonisti:
andrea mandorlini

Fonte: Repubblica

Commenti

Questo articolo è stato letto 264 volte