Mondiali 2026: si candidano Usa, Messico e Canada

Nel 2026 si svolgeranno i primi Mondiali a 48 squadre: si candidano insieme come Paesi ospitanti Stati Uniti, Canada e Messico (Getty)

I tre Paesi presentano ufficialmente la propria candidatura per i primi Mondiali a 48 squadre. E le possibilità di riuscire a ospitare il torneo sono buone, calcolando che nel 2018 toccherà all’Europa e nel 2022 all’Asia

Dopo la Coppa del mondo del 2002, unico in cui più Paesi insieme avevano ospitato il torneo (allora si trattava di Corea del Sud e Giappone) ci provano Stati Uniti, Canada e Messico: insieme hanno presentato la candidatura per i Mondiali di calcio 2026, i primi a 48 squadre. L’annuncio viene dato a Manhattan, mentre il presidente statunitense Donald Trump punta a rinegoziare il Nafta, l’accordo di libero scambio fra i tre Paesi, e a costruire il muro con il Messico. I proponenti si sono detti fiduciosi di farcela, anche perchè l’Europa avrà i Mondiali l’anno prossimo in Russia, mentre nel 2022 si svolgeranno in Qatar, ovvero in Asia. Quindi ci sono buone possibilità che l’edizione successiva venga assegnata al continente americano.

Fonte: Sky

Commenti