Torino, Milinkovic-Savic: “Mi ispiro ad Abbiati”

Vanja Milinkovic-Savic, nuovo portiere del Torino (torinofc.it)

Il nuovo portiere granata si presenta: “Sento la pressione di dover essere il successore di Hart, ma mi va bene così. Il mio modello è Abbiati, perchè in porta era completamente pazzo. Quelli così sono per me i migliori”

Potrà scendere in campo con la maglia del Toro solamente dalla prossima stagione, ma Vanja Milinkovic-Savic – classe 1997 e fratello di Sergej della Lazio – è ormai a tutti gli effetti un nuovo calciatore granata. Da ieri ha iniziato ad allenarsi con il gruppo e ha cominciato a far conoscenza di Sinisa Mihajlovic, l’allenatore che spera di trovare in lui il giusto sostituto di Joe Hart. “Sento la pressione di essere il successore di Hart – ha detto il portierino serbo in una intervista a Tuttosport – ma mi va bene così. Hart ha dimostrato di essere un grande portiere, i tifosi granata sono abituati alle sue parate e sperano che il suo successore sia forte almeno la metà. Io cercherò di soddisfare le loro aspettative”. Ereditare il posto da un portiere come l’inglese non sarà certo un compito semplice. Milinkovic-Savic è però pronto a raccogliere la sfida: “Non mi piace annoiarmi in porta, preferisco essere costantemente sotto pressione, come capita nel campionato italiano, perché è più facile mantenere la concentrazione”. Il classe 1997 ha poi parlato del suo idolo, un ex portiere italiano che per una stagione ha anche vestito la maglia del Toro: “Il mio modello è Christian Abbiati. Perché? Perché in porta era completamente pazzo e quelli così sono i portieri migliori”, ha concluso.

Nel pomeriggio seduta di allenamento in Sisport per il Torino, in preparazione al match di sabato contro il Crotone. Alla sessione tecnico-tattica non hanno preso parte Benassi e Iturbe, ancora a riposo, mentre Castan e Molinaro hanno svolto lavoro fisioterapico. In vista della gara di Champions League tra Juve e Barcellona ha parlato anche Iago Falque: “Ogni volta che gioca una squadra spagnola sto dalla sua parte, soprattutto contro la Juventus che è la nostra rivale più grande. I bianconeri hanno una difesa molto forte, ma il Barcellona è sempre il Barcellona”. La partita tra tra Torino e Juventus si giocherà tra quattro giornate, ma l’aria di derby si comincia già a sentire: “Si dice che il Torino abbia più tifosi, ma negli ultimi anni i bianconeri stanno aumentando. Dybala? È un fenomeno e in futuro si parlerà molto di lui, ma Messi…”.

Fonte: SkySport

Commenti