Beach Soccer, Mondiale: Brasile troppo forte, l’Italia si ferma in semifinale

Beach Soccer, Mondiale: Brasile troppo forte, l'Italia si ferma in semifinale
NASSAU –  Niente da fare per l’Italia nel mondiale di beach soccer di Nassau. Dopo la sconfitta ai rigori di due anni fa contro Tahiti, gli azzurri si sono dovuti inchinare per 8-4 al Brasile, che lunedì affronterà in finale proprio Tahiti con l’obiettivo di conquistare il quinto titolo iridato della sua storia.

DECISIVO IL SECONDO TEMPO – Partita combattuta nei primi 12 minuti di gioco, con un doppio botta e risposta: avanti la nazionale verdeoro con Mauricinho e pareggio dopo tre secondi di Marrucci, nuovo vantaggio del Brasile con una spettacolare rovesciata di Rodrigo e 2-2 a distanza di 4 secondi grazie all’imperioso stacco di testa di Ramacciotti. Il match si decide nel secondo tempo, con un parziale di 5-0 in favore dei brasiliani, che alla consuete capacita’ tecniche aggiungono una buona dose di cinismo: a segno ancora Mauricinho, autore di una tripletta, Catarino, Lukao in rovesciata e persino il portiere Mao, complice un rimbalzo maligno che inganna Spada. Inutile così il rigore trasformato nel terzo e ultimo periodo da Gori, al 15° gol di un Mondiale che lo ha visto andare sempre a segno, e il pallonetto di capitan Corosiniti, con Bokinha che fissa il risultato sull’8-4 correggendo in rete da pochi passi l’ennesima rovesciata di Rodrigo.

CONTRO IRAN PER IL TERZO POSTO – Lunedì alle ore 15 locali, le 21 italiane (diretta su Eurosport 2) finale di consolazione contro l’Iran, sconfitto solo ai rigori da Tahiti in semifinale e già battuto dagli azzurri nella fase a gironi.

beach soccer mondiali

Protagonisti:

Fonte: Repubblica

Commenti