Milan, tutti presenti per l’addio di Galliani

Con il cambio di proprietà in casa Milan non è terminata soltanto l’avventura di Silvio Berlusconi come presidente e proprietario del club, ma anche il matrimonio tra Adriano Galliani e i colori rossoneri è così giunto al termine. L’ex amministratore delegato ha lasciato le cariche che ricopriva da molti anni nelle mani della nuova proprietà e circa un mese dopo l’addio tra le parti lo stesso Galliani ha organizzato una serata speciale per salutare il suo passato. L’intera squadra di Vincenzo Montella, così come lo staff (tranne pochi assenti), hanno raggiunto il luogo stabilito per celebrare la fine di una storia terminata proprio con l’insediamento della nuova proprietà rossonera e di Yonghong Li. Tra i presenti anche Leonardo – in passato molto vicino alla figura di Galliani diventato puoi anche allenatore dello stesso Milan prima e dell’Inter poi.

Presente tutta la squadra

Il primo ad arrivare è stato proprio l’attuale tecnico rossonero Vincenzo Montella, in seguito anche i giocatori hanno preso parte all’aperitivo organizzato dallo stesso Galliani e a cui si sono poi aggiunti numerosi altri dipendenti del Milan (del presente e del passato). Qualche assente giustificato ma una risposta importante da parte dell’intero ambiente milanista, tutti uniti per celebrare, ricordare e magari rivivere i 31 anni di gestione Galliani – che hanno certamente portato grandi benefici al Milan di Berlusconi e hanno permesso la vittoria di numerosi titoli in Italia e in Europa. I presenti hanno poi mostrato un video che ha ricordato a Galliani i tanti momenti indimenticabili della sua avventura milanista, e ha così commosso l’ex ad.

Mirabelli incontra Petrachi

Sempre a Milano, inoltre, il nuovo ds del Milan Massimiliano Mirabelli ha incontrato quello del Torino Gianluca Petrachi. I due, che non avevano ancora avuto modo di conoscersi di persona, hanno avuto un primo contatto che in futuro potrebbe far nascere interessanti operazioni di mercato. Ad oggi non sono stati fatti nomi specifici né per quanto riguarda la rosa granata né di quella rossonera ma i piemontesi potrebbero pensare di seguire il profilo di Rafael, che a giugno tornerà a Milano.

Fonte: SkySport

Commenti

Questo articolo è stato letto 104 volte