Benevento-Frosinone 2-1: Ceravolo fa esplodere il ‘Ciro Vigorito’

La 41^ giornata del campionato di serie B offre l’attesissimo match tra Benevento e Frosinone. Sfida importantissima per quanto riguarda la corsa ai playoff.

Il Benevento ha bisogno di una vittoria per accorciare le distanze dal terzo posto, occupato proprio dai ciociari. Baroni deve far fronte alle molte assenze. A sorpresa, all’ ultimo minuto, deve rinunciare anche a Falco, mandando in campo Puscas.

Quindi, 4-2-3-1 obbligato, con Cragno tra i pali e Gyamfi, Lucioni, Padella e Venuti a comporre il quartetto difensivo. Centrocampo formato da Del Pinto e Viola. In attacco, a ridosso della punta Ceravolo, il terzetto composto da Melara, Eramo e Puscas.

Mister Marino risponde adottando un 3-5-2 con Bardi in porta, Krajnc, Ariaudo e Torrenova in difesa. Il folto centrocampo è composto da Mazzotta, Sammarco, Gori, Maiello e Fiamozzi. Attacco affidato al duo Ciofani e Dionisi.

Dopo 5′ è una conclusione dalla distanza di Dionisi ad impegnare Cragno. Il Frosinone sembra più deciso in questi primi minuti e, al 18′, Cragno deve compiere un vero miracolo per evitare la capitolazione su una conclusione da fuori area di Gori.

Al 43′, quasi a sorpresa, arriva il gol del Benevento: angolo di Viola e colpo di testa di Puscas.

Il primo tempo si chiude con il Benevento inaspettatamente in vantaggio. Padroni di casa più guardinghi e Frosinone più reattivo e manovriero.

Nel secondo tempo i ciociari vanno subito vicino al pareggio: al 47′, sugli sviluppi di un corner, è Dionisi ad impegnare ancora Cragno.

Arriva subito la replica del Benevento: su calcio di punizione, al 50′  è Viola a colpire l’incrocio dei pali.

Gli Stregoni sono anche sfortunati: al 52′ la girata di Puscas colpisce Terranova e s’infrange sulla traversa.

Partita avvincente.

Nella ripresa, al 54′ Dionisi ci prova ancora, ma Cragno dice no. Il pareggio arriva al 57′: a firmarlo è Ciofani sugli sviluppi di un corner. Stavolta il pipelet sannita non può nulla.

Frosinone che spinge e si rende ancora pericoloso e, nel giro di un minuto, tra il 64′ e il 65′, costringe Cragno a due difficili interventi: prima di testa su Sammarco, poi su una conclusione di Dionisi.

Al 78′ altro colpo di testa di Ciofani e pallone alto non di molto.

Nei minuti di recupero arriva quello che non ti aspetti: Ceravolo fa esplodere di gioia il Vigorito. Azione convulsa: Viola colpisce il palo, poi riprende il pallone e lo mette al centro per il colpo di testa di Ceravolo che fa impazzire di gioia la torcida giallorossa.

Una vittoria che garantisce  agli Stregoni la quasi certa partecipazione ai playoff.

 

 

Commenti
avatar

Claudio Donato

Claudio Donato, giornalista-pubblicista. Al suo attivo già diverse collaborazioni con varie testate giornalistiche.