Inter, oggi incontro Ausilio-Pochettino

Mauricio Pochettino, allenatore del Tottenham ed obiettivo dell’Inter per la panchina (fonte Getty)

Otto partite senza vittoria, ieri contro il Sassuolo la quarta sconfitta consecutiva. L’Inter sta vedendo sfumare, in maniera quasi definitiva, anche l’obiettivo Europa League, andando incontro ad un finale di stagione davvero negativo. Per un’annata iniziata tra mille difficoltà e finita addirittura peggio. La preparazione con Mancini, poi de Boer, Vecchi e Pioli che si sono alternati in panchina in questa lunga stagione. Ora per l’Inter è arrivato il momento di iniziare a programmare il futuro.

Incontro con Pochettino

I nerazzurri si guardano intorno, per cercare una nuova figura per la panchina con la quale aprire un nuovo ciclo. E in questo momento Mauricio Pochettino è considerato proprio l’uomo giusto da cui ripartire, candidatura seria che la società sta prendendo sempre più in considerazione. Nei giorni scorsi sono stati avviati i primi contratti e nelle prossime ore ci sarà un primo incontro a Londra, tra il direttore sportivo Ausilio e lo stesso allenatore del Tottenham. L’argentino sta bene in Inghilterra, è ormai alla terza stagione agli ‘Spurs’ e, prima di decidere, vuole capire fino in fondo il progetto dell’Inter. La tentazione di trasferirsi in Italia comunque c’è, Pochettino è combattuto ed è attirato anche dall’offerta nerazzurra che si aggirerà sui 10 milioni a stagione. Bisognerà nel caso dialogare anche con il Tottenham, con cui l’allenatore argentino ha una clausola di 5 milioni per liberarsi. Dopo i primi contatti, oggi l’incontro: l’Inter ha puntato Mauricio Pochettino per il futuro.

Sfumato il sogno Conte

Sempre in Inghilterra c’è il vero sogno per la panchina dell’Inter: Antonio Conte. Fresco di vittoria della Premier League, l’ex commissario tecnico della Nazionale non sembra intenzionato a lasciare il Chelsea. Innanzitutto c’è ancora un contratto in essere di due anni, a cifre importanti e senza clausola. Poi Roman Abramovich ha già fatto intendere che vuole riconoscere ad Antonio Conte il grande lavoro svolto, con tanto di rinnovo di contratto ed adeguamento sostanzioso per blindarlo. L’allenatore del Chelsea guadagna ora 6 milioni, il prossimo ingaggio dovrebbe invece essere sugli 11 milioni. Manca poco per arrivare all’intesa definitiva, l’Inter ha dovuto quindi arrendersi. Nonostante i nerazzurri avessero proposto a Conte un ingaggio altrettanto importante, sperando nella voglia dell’allenatore di tornare in Italia. Obiettivo sfumato, però. Ed ora è proprio Pochettino un candidato forte per la panchina nerazzurra.

Fonte: SkySport

Commenti

Questo articolo è stato letto 227 volte