Roma, Monchi: “Vorrei Totti al mio fianco, aspetto la sua decisione”

Roma, Monchi: "Vorrei Totti al mio fianco, aspetto la sua decisione"Monchi, direttore sportivo della Roma. (agf) ROMA – “C’è una proposta del club e mia di lavorare al mio fianco perché può essere molto utile a chi come me è appena arrivato. Ma bisogna rispettare il tempo di cui avrà bisogno per prendere una sua decisione, è giusto aspettare”. Intervenuto a “Tiempo de Juego” sull’emittente spagnola ‘Cadena Cope’, il ds della Roma Monchi ribadisce la sua volontà di lavorare fianco a fianco con Francesco Totti che ieri, in una serata da brividi, ha dato l’addio alla maglia giallorossa. “E’ stata una serata di emozioni. A livello collettivo per aver messo il fiore all’occhiello a una stagione magnifica dove la Roma ha ottenuto la qualificazione diretta alla Champions, e poi perché abbiamo assistito alla fine di un imperatore come Francesco Totti – sottolinea Monchi – Non sono arrivato a piangere ma mi sono emozionato, sono a Roma ancora da poco. Con Francesco ho avuto un rapporto profondo in questo ultimo mese, sono stato io ad annunciare in conferenza stampa il suo addio. Ha dato molto alla Roma, è stato molto emozionante vedere uno stadio in lacrime, la famiglia, i dirigenti, i giornalisti… E’ rimasto legato per molti anni a questi colori e io stesso giocai contro Totti 22 anni fa in un’amichevole all’Olimpico, vinse la Roma 1-0 e segnò lui”. Per quanto riguarda il suo impatto con la Capitale, “sono stato accolto molto bene, molto meglio di quanto pensassi, con grande affetto e rispetto – assicura -. C’è grande entusiasmo per quello che si può fare, spero di poter rispondere alle aspettative, c’è molto lavoro da fare ma la base che c’è è ottima. Cercherò di portare quello che posso ma noto l’affetto dei tifosi in ogni momento”. SPALLETTI – Monchi poi parla della questione allenatore, con Spalletti che sembrerebbe essere sul piede di partenza, destinazione Inter: “Avremo (oggi, ndr.) un incontro con Spalletti per capire qual è la sua idea – spiega -. Mi piacerebbe lavorare con lui ma devo rispettare la sua scelta. Ho lasciato il club della mia vita, ma sono arrivato in uno che mi ha accolto con grande entusiasmo. Spero di riportare la Roma in alto, per il presidente, per Gandini e per Baldissoni”. as roma

serie A
Protagonisti:
monchi
francesco totti

Fonte: Repubblica

Commenti