Parla al cellulare: multa e lite per Allegri

L’episodio, riportato dal sito de La Stampa, sarebbe avvenuto il 25 maggio scorso, prima della finale di Cardiff. L’allenatore fermato perché parlava al cellulare mentre guidava

Quella sul rinnovo non è stata l’unica firma apposta da Massimiliano Allegri in questi giorni. Sul sito de La Stampa riportano di una disavventura occorsa all’allenatore della Juventus nei giorni scorsi. Una segnalazione in procura successiva a un controllo die vigili urbani per un’infrazione al codice della strada. Allegri sarebbe stato fermato da una pattuglia della Municipale di Torino in pieno centro (zona Cavour) mentre guidava parlando al cellulare. Stando alla relazione inviata alla procura, riporta il sito de La Stampa, sarebbe nato un alterco fra l’allenatore della Juventus e i vigili, durante il quale la pattuglia della Polizia municipale avrebbe chiamato i superiori per informarli in tempo reale di quanto stava avvenendo. 

Rientrati al comando di via Bologna, gli agenti avrebbero scritto un’informativa, spedita in procura il 25 maggio ed è arrivata all’ufficio «affari semplici», che tratta i fascicoli relativi a procedimenti penali di più «facile disbrigo». Secondo la ricostruzione dei vigili Allegri non avrebbe avuto con sé la patente e il litigio sarebbe iniziato alla richiesta degli agenti di mostrare i documenti. Sempre secondo la ricostruzione de La Stampa, Allegri li avrebbe apostrofati come «falliti»: parola che ricorrerebbe ben due volte nel rapporto mandato in procura. Gli agenti coinvolti nella discussione fanno parte dello stesso reparto che di solito scorta il pullman della Juventus nel tragitto verso lo Stadium. 

Fonte: SkySport

Commenti

Questo articolo è stato letto 316 volte