Juventus, si chiude per Bernardeschi: affare da 45 milioni. Poi tutto su Ünder

TORINO – Il derby d’Italia si gioca (anche) sul mercato. La Juve ha soffiato Schick ai nerazzurri, poi sfidati per Dalbert e superati nella corsa per Bernardeschi? L’Inter, vinta la battaglia per il baby Pellegri, secondo la testata “Le10Sport” risponde inserendosi su Aurier, la prima alternativa dei bianconeri a Danilo, e provando a trattare Douglas Costa, profilo congelato dai torinesi. Non solo: sotto la Madonnina si seguono anche N’Zonzi, Matuidi e Di Maria, tre profili molto apprezzati in corso Galileo Ferraris.

DANILO-AURIER, PISTE PARALLELE – Per la fascia destra dei campioni d’Italia il nome in pole resta quello di Danilo, oggetto in mattinata di nuovi contatti tra l’ad Marotta e gli intermediari della trattativa con il Real Madrid. Che non applica i saldi sul cartellino del brasiliano, valutato 27-28 milioni. Più o meno la stessa cifra che il Psg chiede per impacchettare Aurier, terzino ivoriano con passaporto comunitario entrato nei radar anche dell’Inter: “La Juve su Serge? Assolutamente falso – taglia corto l’agente Stephane Courbis, raggiunto da tuttojuve.com, smentendo di fatto quanto aveva scritto France Football nei giorni scorsi -. Aurier è in vacanza in Florida con la famiglia, ha avuto un contatto con un club italiano, ma non con la Juventus”.

BERNARDESCHI, INTESA A 45 MILIONI? – Bella anche la “guerra” sul mercato italiano tra Juve e Fiorentina, che sotto la gestione di Agnelli e Della Valle non si sono risparmiate sgarbi – ricordate il no dei viola per Jovetic e Cuadrado e il caso-Berbatov? – e hanno messo a punto una sola operazione non eclatante: il passaggio di Amauri da Torino a Firenze nel gennaio 2012 per 0,5 milioni.

Tra i due club è cominciata la trattativa per Bernardeschi, che ha rifiutato il rinnovo da 2,7 milioni a stagione proposto dai viola per firmare un quinquennale da 4 milioni con i bianconeri. Buone notizie per Allegri, che vorrebbe avere l’azzurro per la seconda parte della tournée americana, nell’International Champions Cup contro Barcellona (22/7 a New York), Psg (26/7 a Miami) e Roma (30/7 a Boston): le parti sono piuttosto vicine. La Fiorentina chiede 40 milioni più 10 di bonus, la Juve ne offre 40 più bonus minimi. A 45 milioni l’affare è quasi sicuramente fatto.

ÜNDER IL “DYBALA TURCO”, NETO E MANDRAGORA – Intanto, dopo aver opzionato il 17enne Facundo Colidio detto “la nuova Joya”, la Signora avrebbe posato gli occhi sul “Dybala turco”, il 20enne esterno offensivo Cengiz Ünder. “L’interesse della Juve e i club inglesi? Posso soltanto dire che Cengiz piace molto a diversi club in tutta Europa – così l’agente Omer Uzun a Calciomercato.it – . Ma il Basaksehir vorrebbe trattenerlo almeno per un altro anno prima di cederlo”. Intanto Dybala, quello vero, è stato omaggiato di un murales dal Club Atletico y Biblioteca Newell’s Old Boys della sua città natale, Laguna Larga. https://twitter.com/PauDybala_JR/status/882374241328541700?ref_src=twsrc%5Etfw&ref_url=http%3A%2F%2Fwww.sportmediaset.mediaset.it%2Fcalcio%2Fjuventus%2Fin-argentina-un-murales-per-dybala_1161116-201702a.shtml Mercato in uscita. Su Neto è tornato il Napoli, ma il portiere brasiliano, per evitare di restare una stagione all’ombra di Reina, preferirebbe traslocare a Valencia. Tornerà invece all’ovile rossoblù il centrocampista Mandragora, destinato a raggiungere il Genoa in prestito.

juventus

serie A
Protagonisti:

Fonte: Repubblica

Commenti

Questo articolo è stato letto 316 volte