Gli interventi di Roberto Ventre, Ciccio Marolda, Massimo Tecca, Giovanni Capuano, Stedano Bonacini, Stefano Salandin e Dario Donato a Radio Crc

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Roberto Ventre, giornalista

“La prima settimana di allenamento del Napoli è stata molto dura adesso invece Sarri sta lavorando sulla rapidità e sulla velocità. Stamani il tecnico ha provato dei movimenti di squadra e negli undici contro undici, da un lato c’erano i famosi titolari per cui immagino che stasera per la prima volta Sarri schieri la formazione solita, quella ammirata lo scorso anno. Reina non dovrebbe esserci, il Napoli vuole preservarlo da possibili infortuni. Va sciolto il nodo del rinnovo dello spagnolo e bisogna farlo presto per ripartire con serenità e spegnere tutte le voci di mercato. Dovrebbe esserci Mertens dal primo minuto, ma Milik sta lavorando molto bene: il Napoli avrà due grandissimi centravanti per la stagione”. 

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Ciccio Marolda, giornalista

“Il Napoli è già in ritardo per la vicenda Reina. Il problema non è se resta o meno lo spagnolo anche perché se vorrà andare via, il Napoli sarebbe in difficoltà. La questione portiere può diventare una grana anche perché in ogni caso Reina non è più giovane e il club doveva tutelarsi in anticipo. 

Il Napoli non ha voluto cercare soluzioni nuove ed è stata una strategia quella di prendere solo rinforzi di qualità, ma nelle seconde linee. A questo punto, però il problema del Napoli che è quello relativo ai gol subiti, non si risolverà. Credo che la società azzurra avrebbe dovuto rendere la difesa impenetrabile e quindi rinforzare la rosa con difensori e un portiere”

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Massimo Tecca, giornalista

“Reina è un cardine del Napoli e ci sono dei calciatori imprescindibili in una squadra. Vanno valutate tutte le situazioni, anche quelle fuori dal campo. Se la volontà di Reina è quella di essere ancora un calciatore del Napoli, farei di tutto per tenerlo. 

Alla voce cessioni il Napoli non ha nessuno ed è importante mantenere la squadra dello scorso anno, è una strategia vincente. Offerte ci sarebbero se il Napoli decidesse di lasciar partire qualcuno. Di sicuro l’affare Berenguer non è stata gestita nel migliore dei modi anche perché se n’è parlato per mesi, ma c’è anche da prendere in considerazione l’ipotesi che il Napoli non lo ritenesse poi così importante”. 

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Giovanni Capuano, giornalista

“Non credo che Reina sia imprescindibile per il Napoli, ma al 18 luglio probabilmente lo è. Si può pensare di cambiare portiere, ma ad inizio mercato  perché portieri buoni c’erano in giro e lo stesso Szczesny è un buon profilo, ma il Napoli avrebbe coito prenderlo in maniera decisa a tempo debito. 

Il Napoli ha due anni di vantaggio e resto convinto che sia la vera anti Juve nonostante il mercato faraonico del Milan. Sarri ha chiesto di dare continuità al progetto ed è stato accontentato. Questo Napoli è già arrivato a livelli altissimi, ma ha ancora margini di crescita ed è vero che servirebbe un puntello in difesa, ma con un anno di crescita in più dei centrocampisti migliorerà anche la fase difensiva”.

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Stefano Bonacini, presidente del Carpi

“Napoli-Carpi? E’ un ritorno al passato, ho in azzurro parecchi amici per cui saremo in famiglia. Siamo in ritiro da 4 giorni per cui siamo ancora imballati e questo test può lasciare il tempo che trova, ma resta comunque un’amichevole importante perché contro una società importante e come tale ci dà risalto. 

Leandrinho? Di mercato se ne occupano i direttori sportivi, io entro in ballo quando c’è da chiudere le operazioni. Noi facciamo giocare i giovani e il Napoli conosce il nostro modo di lavorare per cui siamo una buona palestra per il Napoli. 

Quest’anno sarà importante per il Napoli che ha cambiato poco, ha consolidato il gruppo di lavoro, il gioco mentre gli altri hanno cambiato tanto e avranno bisogno di tempo per assestarsi. Il Napoli invece parte avvantaggiato  perché ha continuità ed ha buone possibilità per raggiungere risultati importanti.

L’obiettivo del Carpi? Noi partiremo in sordina, non abbiamo smobilitato. C’è stato un cambio tecnico e genialmente non faccio proclami, ma dico ce proveremo a fare bene. 

De Laurentiis ha dato un equilibrio finanziario al Napoli ed è stato molto bravo anche nello scegliere i collaboratori”.  

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Stefano Salandin, giornalista

“L’operazione Berenguer mi dicono sia una storia a sé perché al Toro interessava e lo stesso giocatore è stato felice perché rispetto al Napoli, a Torino avrà più possibilità di giocare. Tutti gli interessi collimavano, ma non mi dicono di sgarri o liti col Napoli che aveva raffreddato un pò la pista. 

E’ difficile che la Fiorentina lasci partire anche Chiesa che rappresenta l’ultimo simbolo della squadra. Dal punto di vista degli abbonamenti, tra l’altro c’è abbassa freddezza e per questo non credo che smobiliterà lasciando anche Chiesa. 

Credo che la Juve farà qualcosa di grosso a centrocampo. La questione Bonucci è più ambientale che tecnica”. 

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Dario Donato, giornalista

“La Juventus resta la favorita per il prossimo campionato anche se il gap si è molto ridotto col Napoli e non con la Roma che invece si è indebolita. Con Bonucci la Juve ha perso più in carisma che a livello tecnico mentre il Napoli è davvero forte, ma mi aspetto un colpo da De Laurentiis perché l’undici titolare è competitivo, ma non basta. Tiro fuori dalla lotta scudetto la Roma, ma inserisco il Milan e sono curioso di vedere come gestirà la squadra Montella che adesso non può più nascondersi. 

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Giuseppe Iachini, allenatore

“Sarri sta facendo un ottimo lavoro ed ha portato il Napoli ad ottimi livelli. Il club azzurro ha già una buona squadra, ha un’organizzazione precisa, ha idee per cui non ha bisogno di fare un grande mercato, deve solo sperare che non accada nulla ai propri calciatori per contendere il titolo alla Juventus. 

E’ difficile che il Napoli sia al top il 15 agosto, ma la squadra si conosce e può fare affidamento sulle sue qualità. Le amichevoli servono per trovarla migliore condizione e il Napoli sta lavorando affinché per il preliminare sia pronto”. 

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Vincenzo D’Angelo, giornalista

“Reina l’ho visto brillante e sorridente. Non so se sia un segnale, ma pare stia bene. Il Napoli ha fatto sapere che Reina non ha disputato queste amichevoli e perché ha una muscolatura importante ed è soggetto a micro traumi che ne rallentano la preparazione per cui l’esclusione è solo tecnica. 

Il rinnovo di Reina e quello di Ghoulam sono le due priorità del Napoli che non si è strappato i capelli per Berenguer. Le due problematiche interne rappresentano la priorità e c’è fiducia però passano i giorni e questi giorni non arrivano”. 

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Gaetano Imparato, giornalista

“Berenguer è un ottimo allenatore, il Napoli lo seguiva da tempo, ma non credo si stia stappando i capelli. Il Napoli ha un centrocampo e un attacco da 10, è in difesa che si può migliorare e credo che il club debba intervenire in quella zona sul mercato. 

Non sottovaluterei la Juventus che resta la favorita. Non si è indebolita perché la società sa operare”. 

I presenti comunicati sono stati inviati da Crc. Si declina ogni responsabilità dal contenuto degli stessi

Commenti