Bonucci: “Dobbiamo riportare il Milan dove merita”

MILANO – “Il nostro compito è riportare il Milan dove merita”. Leonardo Bonucci si fa portavoce di tutto il gruppo, il nuovo Milan pensa in grande. Il difensore rossonero, intervistato da Milan Tv, cerca di fare il punto sulla stagione che verrà. “Quando parli di Milan parli di tradizione, di storia. Sette Coppe dei Campioni non si vincono per caso, è un club che ha la mentalità giusta per vincere: è stato bello arrivare ed essere ricevuto con questo entusiasmo da parte dei tifosi, si sente che c’è la voglia di invertire la rotta degli ultimi anni. Lo merita la storia di questa squadra, di questa maglia”.

RONALDO IL RIVALE PIU’ FORTE – Archiviata l’attualità, Bonucci ripercorre i suoi punti di riferimento durante la carriera. “A livello di difensori dico Nesta, un maestro nel difendere e giocare la palla, in modo elegante e puntuale. Sono stato fortunato a incontrarlo, mi emozionò chiedergli la maglia. Ho avuto tanti idoli milanisti: Maldini, Baresi, Costacurta, Kakà e Shevchenko. Passare nel Museo e vedere tutti i campioni che hanno indossato questa maglia è stato emozionante. Il rivale più forte? Cristiano Ronaldo, ha tutto per essere il migliore di sempre. Andrea Pirlo è stato il mio compagno di squadra più forte. Con lui il pallone era messo in banca, un campione umile da cui ho imparato il modo di gestire le partite, le pressioni e gli avversari”. In chiusura, una battuta sui figli: “Se ho preparato per loro le maglie del Milan? Vediamo se riusciamo a fargli cambiare idea, ma il grande è granata, l’altro è juventino”. milan ac

serie A
calcio
Protagonisti:
Leonardo Bonucci

Fonte: Repubblica

Commenti