Napoli, De Laurentiis: ”Mi tengo stretto Sarri. Lo scudetto? Vogliono metterci pressione”

MONACO – A dare la carica ha provveduto di persona Aurelio De Laurentiis, al seguito della squadra nella trasferta tedesca. “Mettiamo benzina in vista della Champions, chi già ci pronostica campioni d’Italia vuole solo metterci sotto pressione, ma tanto prima o poi vinceremo pure noi uno scudetto, ovviamente sarebbe molto meglio subito. Tra Cholismo e Sarrismo? Io preferisco la filosofia tattica di Maurizio Sarri e il suo gioco propositivo”, ha gonfiato il petto il presidente del club azzurro, alla vigilia del debutto del Napoli nella prestigiosa Audi Cup, all’Allianz Arena di Monaco di Baviera. Nella semifinale pomeridiana di domani (ore 17.45) ad attendere Hamsik e compagni ci sono proprio gli spagnoli dell’Atletico Madrid. “È un avversario di valore, che fa un gioco completamente diverso dal nostro. C’è chi gioca in difesa e chi in attacco, per il nostro pubblico che ci acclama pensiamo a giocare all’attacco e a mettere benzina per la Champions. Si tratta della prima porta della nostra stagione e dobbiamo aprirla bene. Preparazione? Il metodo è corretto, anche se iniziando prima quest’energia finirà più presto e forse bisognerà fare un secondo ritiro invernale”.

Napoli, De Laurentiis: ''Mi tengo stretto Sarri. Lo scudetto? Vogliono metterci pressione''

Da sinistra: Simeone, Ancelotti, Klopp e Sarri

Molto carico pure Sarri, che ha partecipato alla conferenza di presentazione (con la solita tuta) con Ancelotti, Simeone e Klopp. “Mi sento un intruso tra questi tre colleghi, perché loro hanno vinto tanta roba e io no. Non so se è un riconoscimento per il nostro lavoro: però me lo auguro, sperando che la crescita di questo gruppo continui”, ha detto il tecnico del Napoli. “Nessuna italiana ha mai vinto questa manifestazione e pure quest’anno c’è un livello molto alto di partecipanti. Per noi si tratterà di un’esperienza significativa e utile, anche se avrei preferito debuttare di notte. Il caldo sarà un fattore e può incidere sulle prestazioni, oltre che sui risultati”. Chi vince giocherà il giorno dopo la finale per il primo posto, chi perde quella per il terzo: contro una tra Bayern e Liverpool. “Con due gare in rapida successione ci sarà spazio per tutti. È una scelta obbligata, oltre che logica: sarà importante dosare al meglio le formazioni per la semifinale e la successiva finale, in maniera tale che restino omogenee”. L’obiettivo degli azzurri è fare bella figura e rafforzare le proprie certezze, a due settimane dal preliminare di Champions. ssc napoli

serie A
Protagonisti:
Maurizio Sarri

Fonte: Repubblica

Commenti