Lecce, Rizzo: “Pro? Arriva al momento giusto”

L’allenatore del Lecce Rizzo e il ds giallorosso Meluso

Poche ore dopo l’amichevole al Via del Mare vinta contro la formazione albanese del KS Lushnja per 4-0, in casa Lecce è già tempo di tornare in campo. La formazione giallorossa affronterà infatti domani la Pro Vercelli nel secondo turno eliminatorio di TIM Cup, queste le parole dell’allenatore del Lecce Roberto Rizzo nel corso della conferenza stampa di vigilia del match: “Domani ci aspetta una gara difficile, che, però, arriva al momento giusto in quanto è una tappa che ci avvicina al campionato. Affronteremo una squadra di categoria superiore ma noi andremo li con l’obiettivo di fare la nostra partita e se ci riusciremo di passare il turno”. Rizzo che si dice soddisfatto di questo precampionato del Lecce: “La gara amichevole di ieri sera mi ha lasciato estremamente soddisfatto. Tutti i ragazzi che ho fatto giocare hanno fatto delle cose buone, compresi i nostri under, che abbiamo preso proprio per dare un contributo sostanziale alla squadra. Sulla formazione da schierare domani ho ancora dei dubbi legati alla condizione di qualcuno che accusa dei piccoli acciacchi”, ha concluso l’allenatore giallorosso.

Roberto Rizzo che ha convocato 23 giocatori per la sfida contro la Pro Vercelli, gara valida per il secondo turno eliminatorio di TIM Cup, ecco l’elenco completo: Chironi 1, Perucchini 22, Vicino 12; Ciancio 23, Cosenza 5, Di Matteo 3, Drudi 16, Marino 15, Riccardi 2, Valeri 13; Arrigoni 6, Costa Ferreira 8, Lepore 10, Mancosu 4, Megelaitis 14, Monaco 17, Tsonev 21; Caturano 18, Di Piazza 9, Pacilli 11, Persano 19, Torromino 7, Turchetta 20. Società giallorossa, intanto, sempre attiva in sede di calciomercato, specialmente per quel che riguarda le uscite: “L’U.S. Lecce comunica di aver ceduto, con la formula del prestito, il diritto alle prestazioni sportive dei calciatori Armando Foscarini alla Lavagnese e Giacomo Mengoli al Dro”, si legge nella nota pubblicata sul sito ufficiale del Lecce.

Fonte: SkySport

Commenti

Questo articolo è stato letto 176 volte