Fiorentina, cordata imprenditori italiani: “Ritiriamo la proposta d’acquisto del club”

FIRENZE – Sfuma la possibilità di un cambio di proprietà per la Fiorentina. “Con molta amarezza e tristezza annunciamo che la cordata di imprenditori italiani che avevano intenzione di acquistare la Fiorentina ritirano ufficialmente la proposta”. Sono le parole di Alessio Sundas, agente Fifa e responsabile della Sport Man, che, a nome dei tre operatori economici che avevano chiesto un incontro alla famiglia Della Valle, ha illustrato come la trattativa sia naufragata ancora prima di partire.SUNDAS: “CORDATA IMPRENDITORI ITALIANI RITIRA PROPOSTA ACQUISTO” – “Siamo dispiaciuti che i proprietari della Fiorentina non abbiano tenuto nella debita considerazione una proposta seria – continua Sundas – che giungeva da imprenditori titolari di aziende quotate in borsa e pronti a mettere 100 milioni di euro sul tavolo. Avevamo elaborato un piano di rilancio e potenziamento del club viola che avremmo sottoposto alla famiglia Della Valle nel caso che avesse voluto non solo garanzie economiche ma anche tecniche sul futuro della squadra. Purtroppo, aldilà di una generica lettera in cui si chiedevano solo le credenziali della cordata di imprenditori, dai proprietari della società viola non abbiamo avuto altri riscontri. Un silenzio che giudichiamo come una chiusura definitiva, abbiamo atteso un mese di essere convocati a Firenze, crediamo sia giunto il momento di fare un passo indietro. Ringraziamo i tanti tifosi della Fiorentina che, attraverso i social network, hanno espresso il loro apprezzamento alla nostra proposta che intendeva essere uno strumento di rilancio e potenziamento del club. Purtroppo il nostro tentativo è finito ancor prima di iniziare. E non per colpa nostra”.

SPORTIELLO: “AMICHEVOLE CON WOLFSBURG GIA’ GARA VERA” – “Il Wolfsburg è una squadra molto aggressiva e cercheremo di mettere in campo quello su cui abbiamo lavorato in questi giorni per cercare di alzare l’asticella e migliorarci. Domani sarà già una partita vera, una partita ‘della vita’, perché è così che in questa stagione dovremo ragionare ogni domenica”. Marco Sportiello presenta con queste parole l’amichevole di domani all’AOK Stadion fra la Fiorentina e i Lupi tedeschi. “Stiamo lavorando in questi giorni su tanti particolari e trovando la giusta intesa con i compagni in vista dell’inizio della stagione – ha aggiunto l’estremo difensore viola – Il gruppo si sta formando, stiamo crescendo partita dopo partita e con il mister stiamo lavorando su tutti gli aspetti cercando di migliorarci sempre. A livello personale io sto molto bene, è stata una settimana qui in Germania piacevole ed impegnativa. Tornare ad essere convocato in Nazionale? Firenze per me è una grande piazza, adesso ho l’opportunità di giocare con questa maglia e devo dimostrare di meritarmelo. L’unica cosa a cui penso è migliorare come portiere giorno dopo giorno. La Nazionale è il massimo però per adesso non ci sto pensando”.

“IN CRESCITA, SAREMO PRONTI PER L’INTER” – A chi gli ha chiesto se a suo avviso, a due settimane dall’inizio del campionato, la costruzione della rosa da parte del club viola sia un po’ in ritardo, come aveva fatto intendere qualche giorno fa Davide Astori, Sportiello ha risposto: “Quello che viene da fuori non ci riguarda. Dobbiamo pensare al campo, lavoriamo con i giocatori che abbiamo. La società sa quello che deve fare, noi dobbiamo essere concentrati sul campo e su quello che ci dice il mister. Mancano ancora un paio di settimane per prepararci al meglio all’Inter, ecco perché dobbiamo fare al meglio già nelle prossime partite amichevoli che ci attendono”.

Fiorentina

serie A
Protagonisti:
marco sportiello

Fonte: Repubblica

Commenti

Questo articolo è stato letto 161 volte