Sundas, niente Fiorentina: “Trattativa naufragata”

Della Valle, Fiorentina (Lapresse)

“La trattativa è naufragata prima ancora di partire”, c’è tanta amarezza nelle parole di Alessio Sundas – l’agente FIFA e titolare della società Sport Man che rappresentava una cordata di imprenditori italiani interessati ad acquistare la Fiorentina – che annuncia di fatto di aver ritirato l’offerta per l’acquisizione del club viola. “Siamo dispiaciuti che i proprietari della Fiorentina non abbiano tenuto nella debita considerazione una proposta seria che giungeva da imprenditori titolari di aziende quotate in borsa e pronti a mettere 100 milioni di euro sul tavolo. Avevamo elaborato un piano di rilancio e potenziamento del club viola che avremmo sottoposto alla famiglia Della Valle nel caso che avesse voluto non solo garanzie economiche ma anche tecniche sul futuro della squadra”, ammette Sundas. Che poi aggiunge: “Purtroppo, al di là di una generica lettera in cui si chiedevano solo le credenziali della cordata di imprenditori, dai proprietari della società viola non abbiamo altri avuto riscontri. Un silenzio che giudichiamo come una chiusura definitiva, abbiamo atteso un mese di essere convocati a Firenze, crediamo sia giunto il momento di fare un passo indietro”.

La cordata capeggiata da Sundas era uscita allo scoperto dopo l’annuncio da parte della famiglia Della Valle di voler cedere la Fiorentina. Questo il comunicato ufficiale: “La Proprietà della ACF Fiorentina comunica di essere assolutamente disponibile, vista l’insoddisfazione di parte della tifoseria, a farsi da parte e mettere la Società a disposizione di chi voglia acquistarla per poterla poi gestire come ritiene più giusto fare. È questo il momento in cui chi vuole bene alla Maglia Viola e ritiene che la Società possa essere gestita diversamente e con maggiore successo, deve farsi avanti. La Proprietà si rende disponibile ad accogliere offerte concrete, ovviamente solo da chi voglia veramente bene alla Maglia Viola ed abbia la serietà e la solidità indispensabili per guidare una Società impegnativa come la Fiorentina. Se, come si auspica e si spera, ci sarà un progetto fatto da “fiorentini veri”, questi troveranno massima apertura e disponibilità da parte della Proprietà, come ennesimo attestato di rispetto nei confronti della Fiorentina e della città di Firenze. La Società sarà nel frattempo gestita con attenzione e competenza dai suoi manager, i quali hanno tutta la stima necessaria della Proprietà e che, come sempre, lavoreranno con il massimo impegno possibile”.

Fonte: SkySport

Commenti