Tare: “Keita? E’ un muro contro muro”

Igli Tare, ds della Lazio (Getty)

Nizza, Zulte Waregem e Vitesse, la Lazio pesca un girone ostico ma non complesso: “Siamo i favoriti, ma rispettiamo tutte le avversarie”. Questo il commento del ds Tare su Sky Sport. Lui, la sua Lazio e il caso Keita, di cui ha parlato il direttore sportivo biancoceleste: “Va trovata una soluzione che accontenti tutti, siamo pazienti e stiamo lavorando in tal senso”. Le sue parole.

“Keita? E’ un muro contro muro con l’agente”

Così Tare su Sky Sport :”Su Keita non c’è niente da nascondere, se ne può parlare. In questo momento è un calciatore della Lazio, ci sono interessamenti di squadre importanti, sia Europee che non. Ma adesso c’è un muro contro muro, soprattutto per il suo agente. Abbiamo fiducia e siamo pazienti, qualsiasi cosa che verrà la decisione sarà per il bene di tutti. Da questa storia nessuno sarà vincitore. Spero di trovare una soluzione importante, Keita è arrivato a 15 anni in Italia e ci ha dato tantissimo, lui deve tenerne conto. Deve essere riconoscente. Lui è cresciuto molto e ha aspettative importanti, va trovata una soluzione per il bene di tutti. Soluzione? Se il giocatore vuole rinnovare sa la volontà qual è, ma se ci sono offerte che accontentano la Lazio siamo pronti a prenderle in considerazione”.

“L’obiettivo è arrivare fino in fondo”

E ancora, sulle squadre: “Vedendo i risultati di ieri sera non ci sono più squadre piccole, non sottovalutiamo le cose. I viaggi non saranno troppo lunghi e sarà importante, il Nizza lo conosciamo bene, hanno Sneijder e Balotelli che sono la ciliegina sulla torta. Zulte Waregem punta ogni anno sui giovani, stesso discorso per Vitesse, l’anno scorso era in finale in Coppa d’Olanda. Lazio favorita, ma massimo rispetto per tutti gli avversari. Finale? E’ un obbligo, bisogna onorare il calcio italiano, siamo una squadra giovane. Di esperienza. Sarà un lungo viaggio e in questo percorso dobbiamo essere bravi a mantenere le aspettative”

“Attaccante? Valuteremo le opportunità”

Continua Tare: “Caicedo è arrivato un po’ in ritardo di condizione, abbiamo perso 2 settimane di tempo per la questione burocratica. In questi ultimi giorni è tornato in forma. Ha tanta esperienza e tanta volontà di mettersi in gioco, ha fatto una scelta sportiva per venire qui. E l’abbiamo apprezzato molto. Spero che possa essere un punto di riferimento. Felipe? Abbiamo cambiato modulo, sarà il 352. Lui ha giocato bene ma ha avuto un problema fisico, lo trascina già dall’anno scorso, abbiamo deciso di risolverlo e tornerà quando sarà al 100%. Altri? C’è anche questo pensiero, dobbiamo tenere conto che siamo una società che è andata controcorrente perché abbiamo fiducia nei nostri giovani, uno di questi è Palombi. Io ci credo, Inzaghi ci crede. E poi c’è Luis Alberto, ormai si è ambientato. Ho grande fiducia, può fare varie posizioni e può essere determinante in ogni squadra. Stiamo monitorando il mercato, se ci sarà un’opportunità in grado di migliorare questa squadra la prenderemo in considerazione. Milinkovic? L’abbiamo tolto dal mercato, abbiamo avuto una proposta molto importante. Ma abbiamo deciso di puntare su di lui anche in futuro, è cresciuto tantissimo”.

Fonte: SkySport

Commenti

Questo articolo è stato letto 126 volte