Atalanta, Gomez risponde a Marotta: “Le mie parole non erano riferite a Spinazzola”

BERGAMO –  “Ho letto le parole del direttore della Juventus. Non posso far altro che ripetere che il mio messaggio non riguardava Leonardo e che, se resterà, sarò il primo ad aiutarlo per la sua crescita e a consigliarlo positivamente, come ho sempre fatto. Da capitano. Gomez”. Sui suoi profili social il Papu Gomez prova a mettere fine al botta e risposta a distanza con Beppe Marotta sul futuro di Leonardo Spinazzola.

L’aministratore delegato della Juventus proprio nella giornata di ieri aveva bacchettato il capitano dell’Atalanta per il post al veleno pubblicato nei giorni scorsi che avrebbe avuto come destinatario Spinazzola. “Non accettiamo le esternazioni del Papu Gomez, che con le sue parole su Instagram, da noi interpretate benissimo, ha sfiduciato un suo compagno di squadra – ha sentenziato Marotta -. Il capitano dovrebbe incentivare, supportare i suoi compagni. Invito Gomez a riflettere su questo ruolo, magari confrontandosi con uno come Buffon, che fa bene il lavoro di capitano”. 

Nel post “incriminato” Gomez parlava di fiducia tradita e di giustificazioni vane (il tutto in contemporanea con la lettera di Spinazzola ai tifosi dell’Atalanta): “può giustificarsi in tutte le lingue del mondo, ma quando qualcuno che tradisce la mia fiducia finisce nel reparto dimenticatoio”. Salvo poi fare un passo indietro e smentire quando però il polverone mediatico era ormai montato: “a volte si dà per scontato di conoscere tutto di una persona solo perché è un personaggio pubblico. Ma anche io, nella vita privata, vivo momenti di rabbia e delusione e non è detto che c’entrino il calcio e soprattutto i compagni di squadra”.  Oggi, la questione sembra chiusa definitivamente. A detta del Papu sarebbe stato tutto un misunderstanding.

atalanta

serie A
Protagonisti:
Papu Gomez

Fonte: Repubblica

Commenti

Questo articolo è stato letto 227 volte