Maran: “Non abbiamo paura della Juventus”

Rolando Maran, allenatore del Chievo (Getty)

Queste le parole dell’allenatore gialloblù in conferenza stampa: “Abbiamo voglia di giocarcela. Dobbiamo essere stimolati dalla sfida coi bianconeri – ha continuat – non dobbiamo avere timore, sarà una gara difficile”

Il Chievo all’esame Juventus, partita molto difficile. Si sa. Sono i bianconeri, i Campioni d’Italia, la squadra da battere. E Maran vuole affrontarla col giusto approccio: “Non dobbiamo avere timore dei bianconeri” ha detto l’allenatore gialloblù in conferenza stampa. Il modulo, Stepinski, il mercato e infine i bianconeri, queste le parole dell’allenatore in sala conferenze.

“Non dobbiamo avere timore!”

Così Maran: “È stata una settimana di lavoro intenso per preparare una gara molto importante – ha detto Maran – c’è lo stimolo per andare a fare un’impresa. Abbiamo voglia di misurarci e di fare qualcosa di buono in un contesto difficile. L’approccio che avremo con la Juventus sarà lo stesso che mettiamo in campo anche con tutte le altre squadre. Ci vorrà equilibrio, ma anche la giusta spregiudicatezza allo stesso tempo. Sarà una partita da affrontare con grande coraggio. Vietato snaturarci, dobbiamo mantenere la nostra identità”. 

“Stepinski? Vuole crescere”

“È stata una settimana intensa: abbiamo lavorato bene anche se con le assenze di alcuni nazionali. Ma il gruppo si è allenato in maniera idonea: dal mercato sono arrivati giocatori funzionali alla causa. Questi giocatori rispondono alle caratteristiche tecniche che cercavamo. Sono giocatori di cui avevamo bisogno. Stepinski? È un giocatore generoso, deve crescere per capire il calcio italiano. Ma ha voglia di imparare”. E ancora: “Serve coraggio, abbiamo voglia di dimostrare il nostro valore. Dobbiamo essere anche spregiudicati”. Sul modulo: “Non dobbiamo snaturare la nostra identità. Abbiamo lavorato su degli accorgimenti tattici per affrontare i bianconeri. Situazione infortunati? Meggiorini è sempre a parte, mentre Hetemaj è rientrato. Tomovic è un difensore che può giocare sia a destra che al centro. Chi toglierei alla Juventus? Sono tutti forti, inutile toglierne solo uno. Garritano è un jolly”. Su Buffon e Pellissier: “Sono esempi, noi siamo pronti per questa sfida e curiosi di vedere di che pasta siamo fatti. Inglese al Napoli? Il ragazzo è serio e ha chiaro quel che può fare”.

Fonte: SkySport

Commenti