Genoa, Juric lancia Lapadula: ”Tocca a lui”

GENOVA – Un punto in due partite per il Genoa di Juric, 0 punti in due partite per l’Udinese di Delneri. Ma i rossoblù arrivano in Friuli in tutt’altro stato rispetto alla squadra bianconera. Un buon pareggio contro il Sassuolo in trasferta, la rimonta subita in casa contro la Juve e il mostruoso Dybala dopo essere stati sul 2-0. Per questo il tecnico croato è ottimista, anche perché “in queste due settimane di sosta abbiamo lavorato bene e abbiamo alzato il ritmo di chi era ancora indietro”.

Ivan Juric, sarà l’esordio del suo pupillo Lapadula dal primo minuto?
“Sicuramente non è al massimo della forma, ma lo considero un giocatore forte, esperto, che ha bisogno di giocare fin da subito”.
Centurion invece?
“Sta lavorando meglio di prima, ma c’è una bella differenza fra calcio italiano e calcio argentino, deve migliorare ancora”.
Durante il mercato aveva parlato del bisogno di prendere un mediano forte fisicamente… alla fine non è arrivato nessuno.
“In quel ruolo volevamo un giocatore forte, non prendere qualcuno tanto per prenderlo. Abbiamo Omeonga o Brlek o Cofie, il più esperto in quella posizione. Possono darci una mano in mezzo, non volevamo toglierli il posto con giocatori dello stesso livello. Sono contento così, per le nostre possibilità economiche abbiamo fatto quello che volevamo. La rosa è competitiva ma ora dipende da noi e dalla nostra capacità di fare gruppo”.
Invece in attacco c’è abbondanza…
“Siamo tanti, con tanta qualità. Ricci è ancora indietro, con il Sassuolo ha giocato poco, probabilmente andrà in panchina. Pandev è stato via per la Nazionale ma sta bene”.
E Rigoni?
“Per me non può fare il centrocampista, è uno che si butta dentro, l’anno scorso in quella posizione ha fatto uno dei suoi migliori campionati. Quest’anno per scelta tecnica, anche andando contro la mia idea a livello umano, preferisco altri. Comunque lui fa parte della rosa come tutti gli altri”.
Izzo è stato graziato o no? C’è un po’ di confusione sul tema.
“Non so niente. Per me non è cambiato nulla, ad ora non è disponibile. Non l’ho nemmeno provato in settimana”.
La trattativa infinita per la vendita del Genoa da Preziosi a Gallazzi è alle fasi finali… come state vivendo il momento?
“Non chiedo nulla e non ci voglio neanche pensare, noi siamo qui isolati. Preziosi l’ho sentito solo dopo la fine del mercato”.

genoa

serie a
Protagonisti:
ivan juric

Fonte: Repubblica

Commenti